La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

giovedì 5 agosto 2010

Romeni con permesso di soggiorno e altri stereotipi

martedì 3 agosto 2010
(M. Cajvaneanu)

"I Romeni con permesso di soggiorno"- non esistono più. O meglio, dal 2007, i romeni non hanno più bisogno di permesso di soggiorno per vivere in Italia.

Eppure, siamo nel 2010 e in Italia ancora c'è chi crede che i romeni siono extracomunitari e che abbiano bisogno di permesso di soggiorno per venire o restare qui. Niente permesso? Ecco i romeni "clandestini" ovvero un altro stereotipo.

Mi sono resa conto di quanto sia forte lo stereotipo quando ho visto che una delle espressioni-chiave più cercate su google, in riferimento ai romeni, è proprio "romeni permesso di soggiorno".

Ed è solo la punta dell'iceberg. Un collega giornalista romeno mi ha raccontato l'altroieri la sua esperienza in Italia: "Tante volte mi hanno chiesto se siamo cristiani, se festegiamo la Pasqua, se mangiamo le tartarughe, i serpenti ecc. "

Un'altra signora romena ha avuto un'esperienza peggiore, a Livorno. Volendo comprare una macchina, si è trovata davanti al venditore, che, ostinato, le chiedeva il permesso di soggiorno. Cosa hanno fatto? Lo hanno invitato a convincersi, leggendo la legge su internet!

Che dire quando anche Ansa mette nella stessa categoria di "extracomunitari" i romeni, assieme ai cinesi, peruviani o cingalesi?

Gli stereotipi vanno combattuti faccendo una buona informazione, ma ci deve essere, come pressuposto, anche il desiderio di vedere oltre i propri pregiudizi. Reciprocamente.

Fonte: I Romeni

Leggi anche:
Attuazione della direttiva 2000/43/CE per la parita' di trattamento tra le persone indipendentemente dalla razza e dall'origine etnica. (10A09367) (GU n. 180 del 4-8-2010 ) DECRETO 9 aprile 2010

Nessun commento:

Posta un commento