La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

giovedì 8 dicembre 2011

MedFilm Festival: Amore e Psiche a "Orion" e "Io sono Li"

Si è conclusa con la Cerimonia di Premiazione all'Auditorium della Conciliazione, l'edizione 2011 del MedFilm Festival,che ha visto in Romania, Egitto e Tunisia gli ospiti d'onore.

In apertura Achille Bonito Oliva ha consegnato il Premio Koiné a Michelangelo Pistoletto, tra i maggiori artisti contemporanei, convinto dell'urgenza di assumersi le responsabilità del fare per la società in particolare da parte degli artisti, ed è stato attribuito il Premio alla Carriera a Sergiu Nicolaescu, pezzo fondamentale di storia della cinematografia romena. Durante la Cerimonia è stato inoltre attribuito il Premio alla Carriera a Omar Sharif, per aver incarnato nella vita e nella carriera la cultura del dialogo e si è fatto simbolo del Mediterraneo.

La Giuria Internazionale presieduta da Danielle Arbid, regista libanese, e composta dal regista israeliano Shlomi Elkabetz, dall'attrice turca Serra Yılmaz, dall'attore tunisino Ahmed Hafiene e dall'attore romeno Adrian Păduraru, ha assegnato il Premio Amore e Psiche ed i riconoscimenti Menzione Speciale ed Espressione Artistica.

Il Premio Amore e Psiche va ex aequo a Orion di Zamani Esmati (Iran) e a Io sono Li di Andrea Segre (Italia/Francia). L'Espressione Artistica a Morgen di Marian Crişan (Romania/Ungheria/Francia) e la Menzione speciale a Microphone di Ahmad Abdalla (Egitto).

Per il Concorso Internazionale Documentari la Giuria composta dalla regista Antonietta De Lillo, dal regista e scrittore Mario Balsamo e dall'attrice romena Kristina Cepraga ha assegnato il Premio Open Eyes 2011 a War, Love, God and Madness di Mohamed Al-Daradji, coproduzione Iraq/Olanda/UK. Menzione speciale a This is my Land...Hebron di Giulia Amati e Stephen Natanson, Italia, 2010, e a Laughing Matter (Blague à part) di Vanessa Rousselot, coproduzione Francia/Palestina.

Per il Concorso Cortometraggi la giuria composta da 10 studenti diplomandi delle Scuole Nazionali di Cinema di Egitto, Romania, Israele, Slovenia, Libano, Turchia e Italia e da 8 detenuti del "Nuovo Complesso" Roma Rebibbia, ha assegnato il Premio Methexis al francese Checkpoint di Ruben Amar.
Gli studenti, inoltre, hanno assegnato il Premio Cervantes, dedicato al cortometraggio più innovativo a Il Cane dell'italiano Andrea Zaccarello.

La Giuria Piuculture, nata dall'incontro tra il MedFilm e il giornale Piuculture con l'intento comune di far conoscere popolazioni e culture straniere al pubblico italiano che spesso ne ha un'immagine sfuocata o distorta, è composta da Deniz Kocak, Teodora Elena Madasa, Mildred Rubite Sotero, Alì Solemainpour, Halima Tanjaoui. cinque cittadini che vivono a Roma ma provengono da Filippine, Marocco, territori Kurdi dell'Iraq, Romania e Turchia. Ha assegnato il Premio all'opera che con maggiore lucidità e compiutezza ha saputo comunicare i temi da sempre cari al MedFilm, andato ex aequo al turco Zefir (Zephyr) di Belma Baş e a Io sono Li di Andrea Segre.

La Giuria Studenti, composta da studenti universitari che frequentano il ciclo di incontri seminariali "La promozione dei Diritti Umani: dalla teoria alla pratica" organizzati da Ministero degli Affari Esteri e dal Comitato Interministeriale per i Diritti Umani, incaricata di assegnare Premi alle opere delle varie sezioni che affrontino i temi cari al MedFilm nel rapporto con la sensibilità giovanile, ha premiato poi per il Concorso Ufficiale Morgen di Marian Crişan, coproduzione Romania/Ungheria/Francia. Ha assegnato poi una menzione speciale a Silent Sonata di Janez Burger, da Slovenia/Irlanda/Finlandia/Svezia, per il Concorso Documentari un premio a Laughing Matter (Blague è part) di

Vanessa Rousselot e per il Concorso Cortometraggi ha eletto vincitore lo spagnolo 360° di Maja Djokic.
29/11/2011

Fonte: Cinecittà News

Nessun commento:

Posta un commento