La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

sabato 31 dicembre 2011

Precipita dal tetto per 10 metri operaio grave in rianimazione

GHEDI. Incidente sul lavoro ieri mattina nello stabilimento Ssab. Vittima un dipendente di un'impresa edile esterna
Stava sistemando le coperture ed è caduto nel capannone Trasferito al Civile con l'elicottero ha riportato lesioni molto serie.

È precipitato dal tetto che stava risistemando un operaio romeno di 32 anni, Solo Vastru Viorel, al suo secondo giorno di lavoro per la ditta bresciana impegnata nella ristrutturazione di un capannone industriale.

Il grave infortunio sul lavoro, un «volo» da un altezza di circa 10 metri, si è verificato a Ghedi, nella zona artigianale ad est del paese, ieri mattina presto.
Erano passate le 8 da pochi minuti quando è stato dato l'allarme alla centrale operativa del 118. Subito trasportato con l'eliambulanza all'ospedale civile di Brescia, l'operaio è stato ricoverato con prognosi riservata e sottoposto a un intervento chirurgico.

LE SUE CONDIZIONI rimangono gravi, anche se fortunatamente pare che l'uomo non sia più in pericolo di vita.
Il ferito, Solo Vastru Viorel, che è nato in Romania nel 1979 e risiede a Brescia, prestava la sua opera con un collega ad una ditta che ha preso in appalto la sistemazione del tetto del grande capannone della ditta Ssab (Swedish Steel), un'azienda svedese che si occupa di lavorazioni in acciaio, che ha avviato l'attività a Ghedi nel 1995 per produrre laminati piani, con 50 addetti.
Il romeno, regolare sotto ogni punto di vista, ieri mattina aveva appena ripreso il lavoro, ed era salito sulla copertura per controllare che il vento della notte non avesse provocato qualche danno. Pare abbia spostato inavvertitamente un pannello trasparente che rivestiva parte del tetto, ed è caduto di sotto.
NON È ANCORA CHIARO come sia potuto accadere, ma l'operaio è scivolato attraverso il piccolo spazio vuoto nel tetto, stramazzando a terra dopo un volo di circa 10 metri, all'interno del capannone.

Un collega ha dato l'allarme, e sul posto si sono precipitati i soccorsi, oltre ai tecnici della medicina del lavoro dell'Asl di Brescia, ai carabinieri di Verolanuova e quelli di Ghedi, i responsabili della ditta.

Di fronte al grave incidente sul lavoro, il sindaco di Ghedi, Lorenzo Borzi, esprime il suo rammarico e la sua preoccupazione: «Esprimo piena solidarietà alla famiglia della persona ferita, con l'augurio che possa guarire al più presto, ma anche alle ditte coinvolte. Purtroppo gli incidenti spesso non dipendono solo dalle misure di sicurezza che vanno tassativamente garantite, ma anche da disattenzioni che bisogna sempre scongiurare. Farsi del male mentre si lavora è davvero drammatico, ancor più oggi che di lavoro ce n'è sempre di meno. Queste disgrazie non incoraggiano certo la ripresa».
Milena Moneta
18/12/2011

Fonte: Brescia Oggi

Nessun commento:

Posta un commento