La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 15 gennaio 2012

Ultimo e primo nato a Fidenza: entrambi sono stranieri

Fidenza, città sempre più multietnica: sia l’anno vecchio che il 2012 si sono aperti con due fiocchi azzurri, un bimbo polacco e l’altro romeno.
Nel reparto di Ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Vaio, diretto dal primario Giuseppe Crovini, il 31 dicembre alle 12,07 è venuto alla luce Adriano Kawiorawski, secondogenito di Anna e Andrzej, origine polacca.
Il piccino è arrivato a fare compagnia alla sorellina Graziana. Anche il 2012 si aperto con la nascita di un altro maschietto: all’una e quarantacinque, di Capodanno, Simona Lupastean, romena, ha dato alla luce, Simone. I due bimbi e la loro mamma godono di ottima salute.

I bambini non italiani nati quest'anno in città sono stati una cinquantina, di cui ventisette femmine, su un totale di 246. Nel 2010 i nuovi nati stranieri erano stati 55.

Il dato risulta pressochè stazionario negli ultimi anni, dopo che era stato in costante aumento dal 2006 al 2009.
La città di Fidenza, stando alle statistiche provinciali, è la seconda città dopo Parma, come numero di stranieri, dove rappresentano il 12 per cento dei residenti.
L'ultima nata del 2010 nel repato di Ostetricia e ginecologia dell''ospedale di Vaio era stata Emma, figlia della salsese Ramona Berzieri.

Mentre il 2011 si era aperto con un fiocco azzurro: Bassima Benserghin, residente a San Secondo, aveva dato alla luce Osama Raian, un bel bimbo di 3 chili e 600 grammi di peso.
02/01/2012

Fonte: Gazzetta di Parma

Nessun commento:

Posta un commento