La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

venerdì 10 febbraio 2012

Tar Lazio scioglie comune di Vallerano. Oltre 100 romeni iscritti nelle liste elettorali fuori tempo

Accolto il ricorso presentato dalla lista del centrosinistra

VITERBO - Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio ha disposto lo scioglimento del consiglio comunale di Vallerano, eletto nel maggio 2011. I giudici hanno accolto il ricorso presentato dalla lista di centrosinistra, con candidato a sindaco Aroldo Mastrogregori, che aveva perso le elezioni per una manciata di voti.

Il ricorso verteva sul fatto che nelle liste elettorali di Vallerano furono iscritti, su loro richiesta, oltre 100 cittadini romeni dopo il termine ultimo fissato dalla legge, cioè 30 giorni prima del voto. L'amministrazione in carica guidata da Mauro Giovannini (Pdl), invece, ritenne di poter applicare anche agli immigrati comunitari la norma che consente, in casi particolari, l'iscrizione anche dopo tale termine.
Il centrosinistra eccepì che la deroga fosse consentita esclusivamente per i cittadini italiani come, ad esempio, coloro che cambiano residenza dopo la revisione delle liste elettorali ed altri pochi casi. Da qui il ricorso al Tar.

A distanza di circa 8 mesi è arrivata la sentenza dei giudici amministrativi che accoglie il ricorso e dispone lo scioglimento del consiglio comunale in carica.

Il sindaco deposto, Mauro Giovannini, può ricorrere al Consiglio di Stato, ma il prefetto di Viterbo nominerà comunque il commissario. Qualora il ricorso venisse accolto e la sentenza del Tar ribaltata, Giovannini potrà tornare in carica, altrimenti si andrà alle elezioni anticipate. In questo caso si potrebbe votare la prossima primavera.

La partecipazione massiccia al voto degli immigrati comunitari a Vallerano ebbe anche uno strascico penale in quanto, uno dei romeni iscritti dopo la scadenza dei termini, fu sorpreso dal presidente del seggio elettorale mentre fotografava la scheda appena votata con il telefonino cellulare. E aveva votato per Giovannini. L'immigrato fu denunciato dai carabinieri e, lo scorso settembre, è stato rinviato a giudizio. Sarà processato a Luglio prossimo.
10/02/2012

Fonte: ViterboNews24

Nessun commento:

Posta un commento