La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 18 marzo 2012

Affitta in nero a famiglia rumena. Poi si stanca e la vuole cacciare

Marghera: l’uomo chiama il 113 per liberare la parte della sua casa occupata dagli stranieri Ma era stato denunciato alla Finanza perché non rilasciava fattura e non aveva registrato l’attività.

MARGHERA. Affitta in nero parte della sua abitazione ad una famiglia di romeni, poi si stanca della loro presenza e dalla sera alla mattina decide di buttarli fuori. Ma loro lo denunciano alla Guardia di Finanza e nel frattempo restano nell’abitazione. E’ successo lunedì mattina poco dopo le 9.30, in via Malcontenta.
Tutto inizia quando un cittadino chiama il 113 e segnala all’agente che gli risponde di avere dei problemi con delle persone straniere ospiti in casa propria. Secondo il suo racconto queste avevano anche cambiato la serratura al portoncino d’ingresso della casa e ospitato a loro volta altre persone, sempre straniere.
Gli agenti della volante intervenuta nell’abitazione segnalata dal richiedente hanno accertato che in realtà l’uomo aveva ceduto una porzione della propria abitazione ad una famiglia di romeni, ma senza stipulare alcun contratto d’affitto. Insomma affitto in nero speculando sulle spalle degli immigrati e senza denunciare nulla al fisco. Una situazione sempre più frequente nella nostra città.
L’uomo riceveva mensilmente quattrocento euro per l’occupazione dei locali. Non aveva mai denunciato nemmeno un cent anche perché altrimenti doveva segnalare a Comune e ad altri enti l’attività. Basti pensare che doveva almeno chiedere l’agibilità dei locali. Recentemente però aveva deciso di revocare l’accordo verbale e di far uscire la famiglia. Naturalmente non gli aveva dato molto tempo per farlo e la famiglia ha incontrato notevoli problemi per trovare una nuova sistemazione.

La famiglia, la scorsa settimana, aveva denunciato la situazione che si era creata e le insistenze dell’uomo alla Guardia di Finanza. Naturalmente questo vuol dire guai per l’italiano che pensava di cavarsela con poco sbattendo fuori i romeni. Lunedì mattinInserisci linka l’uomo ha tentato il blitz ma si è trovato la serratura del portoncino cambiata e non ha potuto buttare fuori gli stranieri. A quel punto ha chiamato la polizia. Gli agenti non hanno potuto far altro che informare i romeni e lo stesso italiano sulla possibilità reciproca di denunciarsi. Per il momento la famiglia è rimasta nell’abitazione mentre la Guardia di Finanza ha iniziato gli accertamenti sull’italiano e su quanto non ha dichiarato al Fisco.

In città ma pure in provincia si registra un aumento degli affitti in nero. Sia fatto da italiani nei confronti degli stranieri ma pure tra stranieri. In centro storico numerosi gli appartamenti affittati in nero scoperti da Guardia di Finanza e polizia locale. Soprattutto occupati da studenti che frequentano l’università, ma pure a stranieri che lavorano negli alberghi.
07 marzo 2012
di Carlo Mion

Fonte: La Nuova di Venezia e Mestre

Nessun commento:

Posta un commento