La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

lunedì 19 marzo 2012

Sustainable youth, a palazzo Gentili le delegazioni romena, spagnola e bulgara

14 marzo 2012
Nella mattinata di oggi l’assessore alle politiche sociali e alla gioventù della Provincia di Viterbo, Paolo Bianchini ha accolto a palazzo gentili la delegazione romena, spagnola e bulgara del progetto Sustainable youth. “Si tratta di un progetto partito direttamente dalla città di Viterbo – ha spiegato Bianchini – focalizzato sulla tematica annuale del programma Gioventù in azione, riguardante le sfide globali dell’ambiente e dei cambiamenti climatici e lo stimolo della cittadinanza attiva e sostenibile”.

Le attività prevedono, nella fase di preparazione e pianificazione, convegni, seminari, mostre fotografiche, tavole rotonde ed attività di outdoor, in conformità con la metodologia
dell’apprendimento non formale, da svolgersi nelle rispettive sedi
delle associazioni coinvolte nel progetto. “Per quanto riguarda la Provincia di Viterbo – prosegue Bianchini – il progetto prevede delle assemblee di ascolto e consultazione ed incontri con esperti che si metteranno a disposizione di professionisti nelle materie della cittadinanza
attiva e delle politiche ambientali”.

Una volta conclusa la fase di preparazione, verrà varata una campagna informativa nelle scuole medie superiori e Università, seguita da una serie di incontri ed assemblee che permetteranno ai partecipanti di entrare nel vivo del progetto e colmare le lacune evidenziate durante la prima fase. Verranno illustrate le linee guida dell’Unione europea in merito alle politiche ambientali e come esse vengono implementate a livello locale, rendendo i ragazzi partecipi in prima persona dei processi decisionali e delle varie tappe del decision making sovranazionale. “In questa fase i ragazzi spagnoli, romeni e bulgari – ha proseguito l’assessore – sono approdati a Viterbo e verranno coinvolti nelle attività locali, al fine di mettere in comune i risultati ottenuti promuovendo una prassi di scambio di buone pratiche e di abbattimento delle barriere culturali. In conformità a questi obiettivi, sono state pianificate delle visite nel quadro di attività outdoor e conoscenza del territorio, giochi sulle reciproche identità per favorire un costruttivo scambio culturale, workshop cafè, nonché seminari sulle politiche giovanili e ambientali”.

Insieme all’assessore Bianchini c’era anche Chiara Frontini, assessore comunale alle politiche energetiche e comunitarie che, nell’ambito del suo intervento interamente in lingua inglese, ha spiegato: “Sono molti i progetti in cantiere che riguardano la sostenibilità ambientale. Piani strategici tesi al risparmio energetico. L’incontro di questa mattina a Palazzo Gentili, un autentico scambio interculturale a livello europeo tra giovani, non solo ha rappresentato l’occasione ideale per conoscere progetti portati avanti in diversi paesi della Comunità europea in questo ambito, ma ci ha dato anche la possibilità di presentare e illustrare alcuni degli interventi che la città di Viterbo intende portare avanti e concretizzare nel breve tempo. Mi riferisco principalmente all’ambizioso progetto Plus, di cui attendiamo l’esito e l’importo del finanziamento per la fine di maggio, che prevede l’utilizzo del fotovoltaico. Penso anche al Patto dei sindaci, progetto sul quale stiamo lavorando anche in questi giorni, anch’esso mirato al risparmio energetico e alla riduzione del 20% delle emissioni di Co2 nell’aria che ogni giorno respiriamo”.

“Ringrazio l’assessore comunale Chiara Frontini – ha concluso Bianchini – il cui operato è stato fondamentale per la realizzazione di questo importante progetto”.

Fonte: Civita News

Nessun commento:

Posta un commento