La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 18 marzo 2012

Violentava la vicina. Arrestato

L'INDAGINE
Trentenne marocchino abusò di una rumena: catturato dai carabinieri

Cardano al Campo - Nella notte fra martedì 6 e mercoledì 7 marzo i carabinieri della stazione di Gallarate hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio nei confronti di un marocchino di 30 anni, accusato di violenza sessuale, violazione di domicilio, danneggiamento aggravato e stalking.
Il nordafricano, residente a Cardano al Campo, circa un anno fa si era introdotto con la forza nell'appartamento della propria vicina di casa, una ragazza rumena di 22 anni, sfondando a calci la porta. Aveva quindi ripetutamente abusato della poveretta. La giovane, terrorizzata, era addirittura rientrata in Romania e solo due mesi dopo aveva trovato il coraggio di fare ritorno in Italia e di denunciare l'accaduto ai carabinieri.
Ma il calvario della giovane non era finito: il marocchino, che nel frattempo era attentamente tenuto d'occhio dagli investigatori, aveva iniziato a perseguitarla e a minacciarla, costringendola a vivere in uno stato di continua apprensione. Calci alla porta, tentativi d'entrare in casa, urla, insulti, chiamate sul cellulare: ogni mezzo era buono per terrorizzare la ragazza.
Alla fine, l'arresto: il nordafricano, già noto alle forze dell'ordine per una lunga serie di reati contro il patrimonio, oltre che per spaccio di droga resistenza a pubblico ufficiale, si trova ora nel carcere di Busto Arsizio a disposizione del magistrato inquirente.
07 marzo 2012

Fonte: La Prealpina

1 commento:

Cristina Tutu, avocat stagiar Firenze ha detto...

Familiile celor care au fost/sunt victimele crimelor violente pot solicita despagubire statului italian, in baza normelor europene.
Condoleante pentru familie!

Posta un commento