La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 1 aprile 2012

Amministrative 2012: anche il PPSD ha una cittadina rumena in lista

Devo delle scuse alla mia candidata rumena Veronica Steoleacà ed è giusto che io lo faccia dandone risalto. Il motivo delle scuse è l’aver dato per scontato che un cittadino comunitario che vive da un po’ di anni in Italia e nello specifico ha scelto Jesi quale sua città adottiva, si possa e si debba candidare quando decide di mettersi in gioco attivamente, quindi non ho ritenuto il fatto meritevole di essere portato alla ribalta della cronaca, facendolo rientrare nella normalità di una politica che vuole rinnovarsi senza “enfatizzazioni” alcuna.Dalla lettura dei quotidiani ammetto di essermi sbagliato poiché analoghi casi sono stati, giustamente, riportati come notizia e pertanto ringraziando Veronica per la passione e la determinazione con le quali si sta adoperando per poter dare il proprio contributo attivo per i suoi connazionali e, come da lei stessa detto, a tutti i cittadini jesini, voglio ufficialmente comunicare che anche la lista del Partito Popolare Sicurezza e Difesa annovera una fiera rumena di Caracal.

da Partito Popolare Sicurezza e Difesa
30/03/12
Fonte: Vivere Jesi

3 commenti:

Anonimo ha detto...

W il PPSD

Anonimo ha detto...

Vedere una giovane rumena che vive nella ospitale Jesi appassionata di politica e con le speranze che abbiamo tutti noi, candidata nel PPSD dimostra che questo partito, seppur giovanissimo, ha lanciato un messaggio di nuovo per una società più onesta,più sana, più "pulita".
Jesi saprà apprezzare il PPSD e credo che nelle prossime elezioni comunali premierà quanti hanno chiesto di potersi candidare nella lista del PPSD. Viva il PPSD e viva la grande Jesi!

Anonimo ha detto...

Ho conosciuto Veronica, la candidata del PPSD esclusa a causa di un errore burocratico, leale verso la città di Jesi ma soprattutto interessata alla vita della comunità stranierea rumena e non solo. Persona di indiscussa preparazione ho saputo che sta lavorando con il PPSD per l'apertura di uno sportello unico per la risoluzione dei problemi di quanti italiani non sono. Integrata e apprezzata anche dagli italiani che la conoscono la Veronica è degna di rappresentare in modo assai ufficiale tutta la sua comunità. Un in bocca a lupo a Veronica e che possa fare di più per tutti noi.

Posta un commento