La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

mercoledì 25 aprile 2012

Amministrative 2012: il PPSD incontra gli stranieri

Bandiere italiane e rumene in mezzo alle quali faceva da cornice la bandiera del PPSD, hanno salutato il Partito Popolare Sicurezza e Difesa che ha incontrato la Comunità Romena e le altre Comunità straniere della città di Jesi.All’incontro al quale ha fatto da madrina Veronica Steoleacà Responsabile delle Comunità Straniere per il PPSD e rumena doc, hanno partecipato il Coordinatore Regionale per il PPSD Sebastiano Bonaccorso, il Segretario Provinciale di Ancona per il PPSD Pasquale Coppola ed il Coordinatore cittadino per il PPSD Mario Fabbi. All’appuntamento non è voluto mancare il Candidato Sindaco Marco Giampaoletti, sostenuto da una coalizione della quale fa parte anche lo stesso PPSD.
La grande risonanza dell’evento ha suscitato il desiderio di promuovere con più frequenza queste iniziative e di approfondire maggiormente le ricerche storiche sulle diversità delle tradizioni dei popoli, del territorio Vallesino e di Jesi in particolare.

L’interessamento mostrato verso gli stranieri è stato molto apprezzato dalla Comunità Romena, presente in maggioranza, ma anche da tutti gli altri stranieri della città di Jesi che erano in sala: “Questa - hanno detto gli esponenti del Partito, con un cenno d’intesa con il loro candidato Sindaco - rappresenta solo la prima di tante iniziative che saranno attuate dal Partito Popolare Sicurezza e Difesa nei giorni a venire, e ogni qualvolta se ne dovesse presentare occasione”. In sintesi nei discorsi di coloro che si sono succeduti è stato posto in evidenza che l'impegno dimostrato nell’organizzare l’evento, sta a significare il profondo rispetto per tutti i cittadini jesini, italiani e non, che ogni giorno con grande senso di appartenenza vivono la città e dimostrano la volontà e l'intenzione di curare il problema dell'inserimento nel tessuto sociale di Jesi di ogni sua componente, di ogni sua comunità straniera presente, al fine di occuparsi insieme del problema giovanile al lavoro che oggi paga un prezzo sociale oltremodo elevato. In tale ottica il PPSD profonderà ogni sforzo politico e tecnico per favorire un concreto stimolo di iniziative nel mondo imprenditoriale che tenda alla formazione ed all’inserimento in organico di nuove giovani risorse puntando, anche, sui finanziariamente sostenibili dalla Regione Marche.

da Pasquale Coppola
Partito Popolare Sicurezza e DIfesa
24.04.12

Fonte: Vivere Jesi

Leggi anche:
Tutti gli elettori di Rapallo e Chiavari

Nessun commento:

Posta un commento