La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

sabato 21 aprile 2012

Cotignola. Torneo di calcio dei popoli organizzato da Avis e Aido

Miriam Fusconi
COTIGNOLA (RA). Torna domenica 22 aprile il Torneo di calcio dei popoli organizzato da Avis e Aido, in collaborazione con le amministrazioni locali dei Comuni coinvolti, Uisp comitato Bassa Romagna, Circolo Campagolo, l’associazione Primola, Arcobaleno associazione interculturale, Romania Mare associazione Romena Moldava, Senegalesi insieme, Comunità islamica L’Unione.
La seconda giornata si svolge a Cotignola – al vecchio campo sportivo “Vassura”, in piazza Giovanni Paolo II – e vede impegnate nelle partite in programma alle 9 le squadre Marocchini – Senegalesi e alle 10.30 Resto del mondo – Romeni.
L’abbinamento vincente dell’evento è quello di unire lo sport con la cucina e la musica, all’insegna della socializzazione e della solidarietà.
Quindi, dopo il torneo mattutino, la giornata prosegue a tavola allietata da musica e balli. Il menù è rigorosamente interculturale e presenta piatti tipici della tradizione romagnola e di quella senegalese.
Dalla giornata di Cotignola sarà presente l’autoemoteca dell’Avis: in tal modo i giocatori (ma anche i famigliari e gli amici) prima delle rispettive partite potranno effettuare l’idoneità al dono di sangue (è probabile che diverse persone siano tornate da Paesi per i quali è richiesta un’attesa prima della donazione) e di conseguenza prendere l’appuntamento per la data della donazione.
Inoltre, saranno disponibili materiali informativi relativi all’Associazione italiana donatori organi che opera per offrire una speranza di vita e la guarigione a tutti coloro che hanno bisogno di un trapianto. In Italia i malati in lista d’attesa a fine 2010 erano 9.489. A fine 2011 sono scesi a 8.783, ma sono ancora troppi.

Enrico Flisi, responsabile dell’organizzazione del Torneo di calcio dei popoli, nonché consigliere provinciale Avis e presidente dell’Aido Lugo-Cotignola-Sant’Agata, sottolinea: «È davvero importante avviare processi di ‘inte(g)razione’ ad ogni livello anche perché è a tutti noto che gli immigrati nelle nostre zone superano il 10% della popolazione complessiva, ma poco abbiamo riflettuto sul fatto che nella popolazione italiana gli ultra sessantacinquenni superano il 25% della popolazione totale, mentre gli anziani tra gli immigrati al momento sono ancora pochi. Da questo ragionamento si desume che nell’età adulta (18-65 anni) il numero degli immigrati supera il 16% rispetto alla popolazione totale: quindi ogni 6 adulti 1 è un immigrato e la tendenza è in aumento. È quindi assolutamente indispensabile una piena ‘inte(g)razione’ dei nuovi popoli nelle nostre comunità anche nelle Associazioni dei Donatori di Organi e dei Donatori di Sangue. Ne va della nostra autosufficienza in termini di donazioni e del mantenimento degli alti livelli di qualità e di prestigio delle nostre Associazioni. Ognuno di noi può nutrire la speranza di ricevere ciò di cui potrebbe aver bisogno solo se tutti (italiani e immigrati) ci impegniamo a fare la nostra parte per renderlo disponibile».

I risultati della prima giornata (che si è svolta a Lugo, al campo n. 2 dello Stadio comunale “Ermes Muccinelli”) vedono prime pari merito in classifica con tre punti le squadre dei Senegalesi e dei Marocchini. I Senegalesi, infatti, hanno vinto 3 a 1 con il Resto del mondo, mentre i Marocchini hanno vinto 3 a 1 contro i Romeni.

Tornando alla seconda giornata a Cotignola, il pranzo si svolgerà al Circolo Campagnolo (via D’Azelio n. 49) e prevede un primo romagnolo vegetariano, un piatto unico senegalese (carne, verdure, riso), pinzimonio e dessert. Musiche e danze questa volta sono senegalesi e romene.

«Con la partecipazione a questo progetto – spiega Valentina Contadini, assessora alle politiche della salute e immigrazione del Comune di Cotignola – l’ Amministrazione intende proseguire il percorso della comunità di Cotignola che si caratterizza per la propria capacità di solidarietà ed accoglienza. Abbiamo iniziato a collaborare con l’Avis già dallo scorso inverno organizzando, con la Consulta degli Immigrati, una giornata di promozione alla donazione per i cittadini stranieri. In quell’occasione – ricorda l’assessora Contadini – anche il Sindaco Antonio Pezzi ed il Vicesindaco Luca Piovaccari sono diventati donatori Avis, perché l’esempio è il miglior viatico per ogni azione di educazione al civismo ed alla solidarietà. Ringraziamo le preziose associazioni del nostro territorio – conclude l’assessora Contadini – per l’attività profusa, per la loro capacità di creare relazioni umane fondamentali per il benessere dell’intera comunità. Vogliamo ricordare loro, attraverso il nostro sostegno a questa meravigliosa iniziativa, che saremo sempre al loro fianco per “giocare” assieme l’importante partita della condivisione e fratellanza».
Il torneo di calcio dei popoli prosegue per altre due domeniche e dopo Lugo e Cotignola sarà la volta di Fusignano e Ravenna. La formula sarà sempre la medesima.
Domenica 6 maggio, a Fusignano, alla Polisportiva di Maiano, piazza dello Sport 1 Maiano Monti, alle 9 scenderanno in campo Marocchini contro Resto del mondo, mentre alle 10.30 sarà la volta del match Senegalesi contro Romeni. Il pranzo è curato dalla Polisportiva Maiano con proposte a base di piatti etnici delle varie nazionalità e musiche senegalesi e romene.
Domenica 13 maggio si svolgeranno a Ravenna le finali del torneo di calcio.

Per informazioni Avis comunale di Lugo: 347 9209750.
Fonte: Romagna Gazzette

Nessun commento:

Posta un commento