La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 29 aprile 2012

Presentazione del catalogo "Nina Batalli (1913-1993). Una pittrice tra Romania e Italia", (Pacini Editore, Pisa), 2 maggio 2012‏

Mercoledì 2 maggio, ore 18,00
Sala conferenze, Accademia di Romania

"Nina Batalli (1913-1993).

Una pittrice tra Romania e Italia"

a cura di Claudia Zaccagnini

con una Introduzione di Gheorghe Carageani

Pacini Editore, Pisa, 2012

Intervengono:
Prof univ. Gheorghe Carageani
Prof. Dario Evola (Accademia di Belle Arti, Roma)
Dott.ssa Claudia Zaccagnini (critico d’arte)
Dott.ssa Patrizia Pacini, Pacini editore

“L’originale personalità artistica di Nina Batalli (Snagov - Bucarest 1913 - Roma 1993) viene messa in evidenza in questo approfondito studio critico nel quale, con un ricco corredo iconografico, si analizza l’opera pittorica dell’artista, dalla sua prima formazione in Romania, presso l’Accademia di Belle Arti di Bucarest, alla fuga in Italia, Paese nel quale si stabilisce definitivamente dal 1948. L’ecclettismo che caratterizza la pitura di Nina Batalli, ulteriormente enfatizzato dal contatto con l’ambiente italiano, va di pari passo con la sua personalità culturale. La sua casa romana fu un importante punto di incontro e scambio tra intellettuali italiani e romeni dell’esilio, allontanatisi dalla madrepatria per motivazioni politiche. All’Arte di Nina Batalli furono tributati numerosi riconoscimenti italiani e internazionali, in particolare per la sua acuta sensibilità di leggere il paesaggio in delicate ed intense note emotive.” (frammento tratto dal catalogo "Nina Batalli (1913-1993). Una pittrice tra Romania e Italia")

Accademia di Romania a Roma

1 commento:

Anonimo ha detto...

Grazie Catalina!

Posta un commento