La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 20 maggio 2012

Ballottagio: Radiu (Pd), l'impegno del Pd per gli stranieri in Italia

Questo mio messaggio non e’ indirizzato solo alla comunità romena o agli stranieri di Jesi ma vuol essere anche un appello verso tutti quelli che credono che l’Italia sia un paese dove gli immigrati possano integrarsi e avere una vita normale, rispettando la legge e la cultura del Paese che li ha accolti.

Ho partecipato alle elezioni comunali di Jesi, candidata nella lista del PD e credo che il mio risultato (55 voti) abbia dimostrato che la comunità romena a Jesi esiste e che ha voglia di partecipare alla vita socio-politica della città. Purtroppo, la data limite per l’iscrizione alle liste supplementari, 27 marzo, non ha dato la possibilità a centinaia di connazionali di poter votare. E' comunque stato un bell'inizio.

Ad ogni modo, le mie proposte per la comunità romena non cadranno nel vuoto per un semplice motivo. Il PD è stato sempre un partito che ha ascoltato e ha cercato di risolvere i problemi degli stranieri. Io ho scelto il PD sapendo che il segretario Bersani appoggia la proposta di legge che da ai figli degli stranieri nati in Italia la cittadinanza italiana. Perchè nel PD esiste un circolo che si occupa delle problematiche degli stranieri, il ''Forum Immigrazione” e perchè sono tanti i romeni che hanno aderito al PD di tutte le regioni d'Italia.
Parlando del presente, voglio informare la cittadinanza di Jesi che a Padova c'è gia una romena nel consiglio comunale, che ha anche l’incarico di assessore e che sta facendo un’attività straordinaria, dimostrando che si può avere una straniera negli organi di governo delle città Italiane. Sempre parlando della fiducia che mi da il PD, in questi giorni è accaduto un fatto che ha avuto molta eco mediatica nella stampa romena. In Italia, un romeno è morto dopo 50 giorni di sciopero della fame. Chi ha chiesto un'indagine? Un parlamentare PD: l’onorevole Guido Melis. Sono tantissimi gli esempi o i fatti che dimostrano che il partito che ho scelto guarda anche gli stranieri e la mia presenza sulle liste locali non è stata un’eccezione alla regola.
Ho letto anche il messaggio di Maria Sas, la mia connazionale che tifa per la candidatura di Massimo Bacci. Io sono contenta che un’altra romena partecipi alla vita politica di questa citta, è una condizione essenziale per una sana integrazione. Ho però trovato assolutamente fuori luogo il paragone fatto tra la Casa del Popolo di Bucarest e la sede di PD a Jesi. Secondo me ha sbagliato dando un’immagine deformata della società e della cultura romena. Quel palazzo a Bucarest ha fatto tante vittime, ha spostato tanti citadini, monumenti storici e chiese, ed è anche vero che tanti lo odiano, però.....che c'entra con la sede del PD di Jesi? Ancora non lo riesco a capire. Probabilmente voleva essere solo una cattiveria nei miei confronti e una distorsione macroscopica della storia della città di Jesi e dell'Italia intera.
Sicuramente un incontro personale tra noi due potrà chiarire questo problema. Un momento perfetto sarà il 1° giugno, quando la comunità romena organizza la festa dei bambini. Maria, ti aspettiamo, tanto sai dove trovarmi!
Nelle prossime settimane sarà attivo un sito, in lingua italiana, dove tutti coloro che vorranno, potranno trovare le informazioni di tutta la comunità che vive lungo la Vallesina. Esiste anche un progetto per una televisione in lingua italiana e romena. Ci sono poi tanti altri progetti, dei quali ho parlato con il dott. Melappioni e per i quali ho ricevuto disponibilità di dialogo.
Per tutte queste ragioni chiedo alla comunità romena di Jesi di andare a votare e di sostenere Augusto Melappioni, dimostrando così che si sentono e che vogliono essere parte attiva della città di Jesi.

da Camelia Radiu
candidata PD per il Consiglio Comunale Jesi
cameliaradiu.wordpress.com
18/05/2012

Fonte: Vivere Jesi

Nessun commento:

Posta un commento