La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

lunedì 4 giugno 2012

Carisma, muscoli e il piglio del leader Chievo, eccoti Papp

INVESTIMENTO E SCOMMESSA. Quest'anno 25 presenze e una reteSartori punta sul talento prelevato per due milioni dal Vaslui, oggi punto fermo della sua nazionale: in mezzo o a destra della difesa, il futuro è dalla sua
03/06/2012

Paul Papp è nato l'11 novembre 1989 in Romania. Proviene dal Vaslui

Investimento e scommessa. Con la speranza che magari tra un anno Giovanni Sartori possa trovarsi nella condizione di piazzare sul mercato un altro giocatore mandato in vetrina dal Chievo. Di recente è successo con Constant, Acerbi e Bradley. La nuova scommessa italiana dei gialloblù è Paul Papp. Il primo acquisto ufficiale della stagione 2012-2013. Difensore centrale rumeno classe '89. Papp Arriva dal Vaslui. Dicono abbia carattere, testa e fisico. Di Carlo avrà il compito di inserirlo in fretta nel suo nuovo mondo. Il giocatore, comunque, era stato seguito più volte dagli scout di mercato del club della Diga. E le annotazioni consegnate a Sartori hanno convinto il Direttore a investire nel ragazzo una cifra che si aggira intorno ai 2 milioni di euro per un acquisto a titolo definitivo. LEADER CARISMATICO. Papp è un centrale di destra. Buona fisicità, self control. Non è un granatiere. I suoi 188 centimetri gli permettono, comunque, di arrivare dove vuole lui. Gioca spesso di anticipo. Sa capire al volo l'avversario. Così almeno dicono i riflessi filmati che parlano della sua carriera. «È un jolly difensivo», taglia corto Sartori. Può giocare in mezzo, ma all'occorrenza anche come terzino. L'Italia rappresenta anche per lui banco di prova significativo. Cresciuto nell'Unirea Dej, squadra della sua città, Papp non riuscì a trovare un accordo economico per il passaggio al Gloria Bistrata. Scelse così di ripartire dal Botosani, diventando ben presto leader carismatico del suo nuovo team, condotto ad uno storico traguardo: l'accesso agli ottavi di finale della Coppa di Romania. Chi ha avuto modo di seguire per un certo periodo Papp ne parla come di un giocatore dotato di forte propensione al comando. Dove arriva si ritaglia sempre uno spazio tutto suo. S'impone sul campo. E nonostante la sua giovane età, non ha mai sofferto di crisi mistiche. Ha sempre fatto la cosa giusta. VASLUI, LA VETRINA. Passaggio fondamentale nella sua crescita professionale è stato il trasferimento, per 100mila euro, al Vaslui, club di prestigio del campionato rumeno. Certo, spesso si parla di Steaua, Dinamo e Cluj, ma il Vaslui, società nella quale gioca pure l'ex Hellas Adailton, ha acquisito in Romania un peso rilevante. E quest'anno è arrivato secondo alle spalle proprio dello Cluj. Papp, arrivato al Vaslui, è stato mandato a far gavetta al Farul Costanza. Scelta azzeccata. Perché al ritorno il ragazzo ha trovato subito la forza per diventare titolare e protagonista. In una finale di Coppa di Romania con il Cluj, persa ai rigori, è stato premiato come miglior giocatore dell'incontro. Solo l'inizio di una rapida escalation. Visto che il 6 dicembre 2010 la federazione romena l'ha premiato come miglior difensore dell'anno. Impossibile, allora, non finire in vetrina. Il Chievo lo seguiva da tempo. E Papp dopo aver vestito la maglia delle nazionali under 19 e under 21 è stato convocato anche nella nazionale maggiore. Ha sfiorato l'accesso alla fase finali degli Europei 2011 riservati all'under 21. Si è rifatto nel gennaio 2011 con la prima convocazione da parte della Romania. Il debutto è avvenuto l'8 febbraio nel pareggio con l'Ucraina. Era presente in campo nella gara d'addio di Ronaldo disputata tra Brasile e naturalmente Romania. Sempre nel 2011 un infortunio al menisco lo ha costretto a restar fuori dal campo per due mesi. CHIEVO, IL FUTURO. Adesso il Chievo. Papp avrà chiesto ad Adailton notizie dell'Italia e della nostra città. Ha chiuso il campionato rumeno con 25 presenze all'attivo e una rete. Perno fondamentale del reparto arretrato del Vaslui, anche in campo internazionale ha acquisito buona esperienza. Sartori era presente lo scorso 30 maggio a Lucerna quando il difensore è sceso in campo titolare con la maglia della Romania nell'amichevole vinta contro la Svizzera. Lì le strade del giocatore e della società della Diga si sono definitivamente unite. A luglio parte la nuova scommessa. Quella personalissima di Papp. La solita del Chievo.

Simone Antolini

Fonte: L'Arena

Nessun commento:

Posta un commento