La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

lunedì 4 giugno 2012

Serataccia italiana a Montefiascone: Olteanu travolge Laganà, Di Luisa-Lombardi finisce in farsa

pubblicato il 26 Maggio 2012  in Boxe
Nulla da fare per Giuseppe Laganà, che con grande onestà, nel dopo match, a Montefiascone, ammette ai microfoni di Sportitalia, in diretta TV, la superiorità di Silvio Olteanu. Il rumeno conserva così il titolo europeo dei pesi mosca, dopo aver dominato un incontro terminato al 5o round per abbandono del nostro. Che non c'è mai stato, contro il rumeno. Toccato duro sia nel 4o che nel 5o round e in entrambi casi contato, dopo essere andato al tappeto, il 41enne di Reggio Calabria non sfrutta dunque la prima chance continentale in carriera e potrebbe aver chiuso con la boxe di alto livello. Di alto livello è stata la performance di Olteanu. Giuseppe ha comunque fatto il possibile, per cui nulla da eccepire

Da dimenticare invece in più il fretta possibile la sfida tra Di Luisa e Lombardi, nella quale il primo metteva in palio il tricolore dei supermedi. Di Luisa soffre un pò Lombardi nel primo round, poi però gli prende le misure e comincia a tartassarlo. Tra i due volano delle parole, il match si innervosisce e verso il termine del round 5 ecco il fattaccio. Di Luisa colpisce volontariamente Lombardi, al viso, con una testata, e ci mette sopra un gancio sinistro, colpendo di striscio anche l'arbitro che stava intervenendo. Accentua la caduta Lombardi che termina al tappeto. Di Luisa sembra da squalifica, Lombardi non è stato irreprensibile. La vittoria viene infine assegnata a Di Luisa, per squalifica di Lombardi, accusato di simulazione. Ma non si trattava di una partita di calcio e non c'era da cercare di guadagnarsi il penalty.

Bruttisima pagina di pugilato italiano, in una serata dove almeno l'organizzazione, di Rosanna Conti Cavini e compagnia, è stata impeccabile. Se poi la signora Rosanna ha avuto qualcosa da rimproverare ad Andrea Di Luisa e Luciano Lombardi, ha fatto benissimo. Già protagonista di qualcosa sopra le righe a novembre 2011 contro Ndiaye (accenno di morso all'orecchio, per dirla tutta), Andrea Di Luisa è un ottimo pugile. Ma se non impara a controllare i nervi, non conseguirà quegli allori internazionali che sarebbero alla sua portata.

Fonte: Sport Italia

Leggi anche:
Sarritzu sfiderà Olteanu per il titolo europeo

Nessun commento:

Posta un commento