La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 17 giugno 2012

Visita alla capitale rumena di Bucarest

Bucarest è la capitale ed anche la città più popolata della Romania con una popolazione di circa 2.000.000 di persone; la città si trova a sud del Paese, ed è posta sul fiume Dâmboviţa, ed è il principale maggiore centro industriale del paese.
Il clima di questa città, è di tipo continentale: la sua temperatura del mese più freddo, che è quello di gennaio, è di circa -4 °C, il mese di luglio è invece di 22 °C. L’estate non è un stagione ideale per visitarla, in quanto il caldo è molto alto, e la temperatura raggiunge anche i 40 gradi.

E’ una delle città rumene più interessanti da visitare, dove ci sono anche tanti musei, come il Museo ebraico, il Museo nazionale d’arte rumeno, il Museo geologico, il Museo nazionale militare, il Museo nazionale dell’arte contemporanea, ed il Museo dell’agricoltura romena.
E’ anche una città dove si gira molto bene sia in macchina che con i mezzi pubblici, questo perchè è presente anche una metropolitana che collega bene tutta la città, e si gira bene anche in macchina in quanto da questa città partono una serie di autostrade che la collegano con tutte le città principali del paese.
Se si viene a Bucarest ci sono tante cose da visitare come la gigantesca Casa del Popolo, ovvero un edificio alto 12 piani che è stata voluto dal dittatore Ceausescu, che quando governava
il paese, voleva farlo diventare il più grande edificio al mondo dopo quello del Pentagono.
Da visitare sicuramente la Città Vecchia di Bucarest, con la Chiesa della Corte Antica che risale al XVI secolo, dove si possono ammirare al suo interno interno diversi affreschi molto ben conservati. Nella parte più ad ovest, si trova il Cimitero civile di Ghencea, dove si trova la tamba di Ceausescu. Da considerare che nonostante fosse un dittatore, questa tomba è stata ornata con molti fiori e candele.
Da visitare anche la Città Nuova che si caratterizza da diverse piazze, da dove si prendono belle strade e grandi viali.

Le strade principali di maggior passaggio anche di turisti, sono Bulevardul Balcescu e la Bulevardul Unirii, che sono state molte rivedute attorno gli anni ’80, sempre sotto il dittatore Ceausescu. Fre la piazze di Bucarest un attenzione particolare la merita piazza della Repubblica, dove si trova la chiesa Cretulescu, che risale al 1722. in questa città ci sono anche tantissime chiese, tutte molto piccole da uno stile bizantino, fra cui la Curtea Veche, il Monastero Antim che risale al 1715), la chiesa di Stavropoleos del 1724 e la chiesa di Spiridon del 1747.
Bisogna anche considerare che Bucarest è anche molto viva per la vita notturna, con tantissimi locali di ogni tipo, fra cui ristoranti, pub e discoteche.
Per arrivare a Bucarest ci sono diversi voli diretti che parono anche dall’italia.
5 giu, 12 di Cesare

Fonte: Leonardo Viaggi

Nessun commento:

Posta un commento