La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

martedì 4 settembre 2012

Era un padre romeno di tre figli il 55enne morto in bici a Suisio

Una aprte della bicicletta del romeno investito
(Foto by a.monzani K0)
2 settembre 2012
Cronaca

È un operaio romeno di 55 anni che vive a Suisio, padre di tre figli, l'uomo investito mortalmente in bicicletta nella serata di sabato 1° settembre. L'incidente si è verificato sulla strada provinciale a Suisio: un urto violento che ha sbalzato Boca Ghorghe a terra, causandogli ferite che non gli hanno dato scampo. Il cinquantenne non è stato identificato subito, perché non aveva con sè i documenti: era uscito di casa solo per andare a comprare le sigarette e non aveva con sè la carta d'identità.

L'auto coinvolta nello schianto di Suisio
(Foto by a.monzani K0)
L'incidente si è verificato alle 21,58 all'altezza di piazza Amati nei pressi di un centro commerciale. Il ciclista era in sella a una mountain bike e, stando a una prima ricostruzione effettuata dalla Polizia stradale, è stato investito mentre dalla provinciale stava per svoltare in direzione del centro del paese. Boca Ghorghe non si è accorto che si stava avvicinando una Hyundai Atos proveniente da Calusco e guidata da un ragazzo di Medolago di 21 anni. L'impatto è stato molto violento: il romeno è finito contro il parabrezza dell'auto e poi è stato sbalzato a terra, ad alcuni metri di distanza, nella piccola scarpata erbosa che divide la strada dalle recinzioni di alcune aziende. Stando ad alcuni testimoni l'uomo era appena uscito da un bar vicino, lo Street cafè, dove aveva comprato delle sigarette e molto probabilmente era diretto verso casa. Alcuni avventori del bar hanno detto che era un volto noto, ma nessuno ha saputo dire se il ciclista abitasse in paese oppure nei dintorni. Il rumore dello schianto ha richiamato l'attenzione di diverse persone e subito è stato dato l'allarme, anche dall'automobilista al volante della Hyundai. I soccorritori inviati dal 118 si sono subito resi conto della gravità dell'incidente, ma per il ciclista non è stato possibile fare nulla. Le profonde ferite riportate nell'impatto con l'auto si sono rivelate fatali. Sul posto è intervenuta la polizia stradale per i rilievi e gli accertamenti.

Fonte: L'Eco di Bergamo


Leggi anche:

Era uscito per comprare le sigarette. È romeno l'investito in bici a Suisio

Nessun commento:

Posta un commento