La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 21 ottobre 2012

Associazione Anir crea punto di riferimento per Comunità rumena a Castelvetrano

Castelvetrano

La comunità rumena a Castelvetrano adesso ha un punto di riferimento anche per il disbrigo pratiche grazie all’Associazione Anir, presieduta da Mihaela Caruceriu. Si tratta di una Onlus, precisa la referente dell’Anir di Castelvetrano, Grazia Parrinello, che si propone di abbattere le barriere e i pregiudizi che dividono le persone, che in un processo di emigrazione, decidono di vivere in un Paese diverso da quello di origine e si sforzano di far conoscere i diritti, i doveri, le leggi, la cultura, gli usi e i costumi dei due Popoli.

Presso il Consolato rumeno di Catania, l’unico in Sicilia, si sono incontrati il console Liliana Iacob , il segretario di Stato della Romania Natalie Elena Enotero con Grazia Parrinello e Lidia Giccione, siglando un patto proficuo di collaborazione, fondato sulla reciproca stima e disponibilità piena per il processo di integrazione, partendo proprio dalla conoscenza delle Istituzioni.

Nella Via Selinunte al n. 14 aprirà a giorni un apposito ufficio per il disbrigo pratiche, compreso la traduzione dei certificati che devono essere postillati. “Voglio garantire l’ascolto alle persone rumene - conclude Grazia Parrinello”. La comunità rumena comincia ad essere molto numerosa, dei 487 comunitari censiti, la maggior parte sono tutti rumeni.

E se fino a sette, otto anni fa arrivavano sole le donne, per il mestiere di badante agli anziani, da qualche anno le stesse, sono state raggiunte dai mariti e dai figli che hanno messo su casa e già ci sono parecchi bambini rumeni che sono nati a Castelvetrano. E per cementificare questo rapporto di integrazione è previsto, per il mese di Dicembre, un grosso evento che vedrà la partecipazione di famiglie rumene e siciliane che prepareranno assieme i loro dolci tipici in una festa con musica alternata tra i classici della Romania e le musiche siciliane.

Una mostra di merletti realizzati dalle stesse signore rumene farà parte anche dell’evento dove si pensa che sarà presente anche il console rumeno. Intanto Padre Ciprian con cadenza mensile ha cominciato a celebrare la messa ortodossa nella Chiesa di Sant’Antonio di Paola nella centralissima via Vittorio Emanuele. L’Anir precisa che ha anche un indirizzo di posta elettronica: anircastelvetrano@virgilio.it. Grazia Parrinello e tutte le collaboratrici della stessa Associazione sono sicure di potere dare al territorio e quindi alla comunità rumena un valido aiuto.

Fonte: CastelvetranoNews

Nessun commento:

Posta un commento