La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 28 ottobre 2012

Incontro di solidarietà per ricordare Gheorghe Radu

27/10/2012

Campobasso. Si è svolta ieri, venerdì 26 ottobre, nella Chiesa di San Pietro Apostolo a Campobasso l’incontro di solidarietà con la moglie e la figlia di Gheorghe Radu, il bracciante romeno di 35 anni morto sul lavoro il 29 luglio 2008 nelle campagne di Campomarino. L’iniziativa, promossa dall’Associazione “Giuseppe tedeschi”, in collaborazione con Libera contro le Mafie del Molise, il Comitato Primo Marzo del Molise e l’Associazione Culturale “I Care”, «per non lasciare sole Maria e Valentina a cui, per la seconda volta, è stata profanata la croce da loro dedicata in memoria di Gheorghe e posta nel luogo dove venne lasciato morire dalla paura e dall’ignavia umana». A prendere parte all’incontro sono stati il parroco della Chiesa di San Pietro Apostolo, Padre Agostino, connazionale di Gheorghe, il Presidente di Libera, Franco Novelli, il Presidente del Comitato Primo Marzo del Molise, Araceli Sanchez, Gabriella Di Rocco, Massimiliano Salce, Pasqualino Cameli e Leo Leone che hanno attestato nei loro interventi la vicinanza e lo sdegno per quanto accaduto garantendo la propria presenza all’udienza penale che si terrà nel Tribunale di Larino il 16 novembre prossimo. Il Presidente del Comitato Primo Marzo del Molise, Araceli Sanchez, ha annunciato l’intitolazione della sala riunioni della “Casa delle culture”, inaugurata nei giorni scorsi a Campobasso, alla memoria di Gherghe Radu, così come l’Associazione Libera del Molise, ha presentato la proposta al Comune di Campobasso di intitolare una strada al bracciante romeno.
Il Vice Presidente della Commissione Lavoro della Regione Molise, Michele Petraroia, ha proposto al parroco di Nuova Cliternia, Padre Nicolino, di preservare e salvaguardare il luogo dove è posta la croce attraverso l’approvazione di un progetto comune di tutela dell’area. Maria, la moglie di Gheorghe, commossa ha ringraziato il Molise per la solidarietà che ha sempre mostrato e per la forza che le ha dato e che le dà nella difficile battaglia che sta portando avanti per conoscere la verità sulla morte di suo marito.

Fonte: PrimoNumero

Nessun commento:

Posta un commento