La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 11 novembre 2012

Fornero incontra ministro Lavoro Romania Campeanu

Affrontate tematiche di rilevante interesse comune con particolare riferimento alla sicurezza sociale.

Roma, 8 nov. (Labitalia) - "Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Elsa Fornero, ha incontrato ieri il ministro del Lavoro, della Famiglia e della Protezione sociale di Romania, Mariana Campeanu. L'incontro ha rappresentato l'occasione per confermare l'eccellente stato delle relazioni fra Italia e Romania sia sul piano bilaterale che nel contesto europeo e internazionale - l'Italia è infatti uno dei principali partner commerciali della Romania - ma al tempo stesso ha consentito di rintracciare ampi margini di ulteriore sviluppo a beneficio non solo dei sistemi produttivi ma anche in particolare dei mercati del lavoro di entrambi i Paesi". E' quanto si legge in una nota del ministero del Lavoro.

"Il ministro Campeanu, nel ribadire amicizia e spirito di collaborazione con l'Italia, ha espresso vivo ringraziamento per la liberalizzazione del mercato del lavoro italiano, concreto segnale politico che ha contribuito alla più ampia integrazione della comunità romena presente in Italia", continua la nota. "Il ministro Fornero, evidenziando il forte impatto negativo della crisi economica non solo sui lavoratori italiani ma anche sui lavoratori stranieri, ha manifestato apprezzamento per la comunità romena che ha raggiunto un buon livello di integrazione", sottolinea.

"I due ministri hanno poi affrontato tematiche di rilevante interesse comune con particolare riferimento alla sicurezza sociale, alla disoccupazione, all'inclusione sociale e si sono infine soffermati sulle problematiche connesse alla corretta applicazione della normativa in materia di distacco transnazionale. Sul punto Fornero ha proposto l'istituzione di un gruppo di lavoro che esamini la possibilità di avviare in tempi rapidi un monitoraggio di tale fenomeno e la creazione di un Registro dei lavoratori distaccati per garantire una più efficace cooperazione tra le amministrazioni nella lotta all'elusione della normativa in materia. Il ministro romeno ha accolto con favore la proposta italiana auspicando una veloce definizione delle modalita' di realizzazione del Registro", continua la nota ministeriale.

"Al centro del colloquio anche la questione relativa all'attuazione dei programmi finanziati dal Fondo sociale europeo (Fse). Il ministro romeno a tal proposito, anche sulla base dell'incontro avuto nel settembre scorso con gli amministratori della Regione Umbria, ha definito il modello italiano di programmazione e gestione del Fondo uno tra i migliori esistenti in Europa", continua la nota.

"Al termine del colloquio i ministri hanno sottoscritto il protocollo di cooperazione in materia di mercato del lavoro e politiche sociali che è volto a favorire una migliore collaborazione istituzionale nel delicato settore del mercato del lavoro attraverso lo scambio di informazioni e buone pratiche, anche mediante seminari, workshop e conferenze", prosegue la nota.

"Il ministro Campeanu ha colto l'occasione per rappresentare che la sottoscrizione di questo protocollo costituisce un importante rafforzamento della cooperazione amministrativa in materia lavoristica già avviata nel 2010 con il protocollo di cooperazione in materia di ispezioni sul lavoro tra la direzione generale per l'Attività ispettiva di questo ministero e la già direzione generale del Mercato del lavoro e l'Ispettorato del Lavoro di Romania, che attiene in particolare all'impiego di lavoratori distaccati, al contrasto del lavoro sommerso e/o irregolare e al controllo del rispetto delle effettive condizioni di occupazione e di sicurezza sui luoghi di lavoro", conclude la nota ministeriale.

Fonte: Adnkronos IGN

Nessun commento:

Posta un commento