La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

sabato 8 dicembre 2012

Incidente tra la Bicocca e Olengo: a perdere la vita un 43enne rumeno

NOVARA, 6 DIC – E’ un cittadino rumeno di 43 anni, V.N., residente a Mortara, nel Pavese, l’uomo vittima dell’incidente avvenuto nel pomeriggio di oggi, giovedì 6 dicembre, qualche minuto dopo le 14, a Novara. L’episodio si è registrato lungo la strada provinciale 211 della Lomellina, tra la zona della Bicocca e Olengo.
Qui una Opel Zafira diretta verso Novara sembra abbia sbandato, andando a urtare contro un albero che si trova lungo la strada. L’urto avrebbe poi portato la vettura nuovamente in mezzo all’arteria stradale. Mentre la Opel finiva nuovamente sulla carreggiata, arrivava un furgone dall’altra direzione. I due veicoli, nonostante tutti i tentativi dell’autista di quest’ultimo mezzo di evitare l’urto, si sarebbero lievemente toccati. Il furgone è finito nei campi e l’auto ha finito la sua corsa.
Sul posto, i vigili del fuoco, per cercare di liberare i feriti dalle lamiere dell’auto, i vigili urbani a rilevare il sinistro e a controllare la viabilità (la strada è rimasta chiusa sino alle 17,45) e il personale medico del 118. Purtroppo per V.N., proprietario del mezzo, ma che viaggiava a fianco al conducente, non c’era più nulla da fare. Era morto sul colpo. E’ stato trovato a terra all’esterno della macchina. Altri due uomini erano a bordo dell’auto, il conducente e un altro passeggero. Uno ha riportato gravi ferite ed è stato portato in ospedale; il secondo ha rimediato, invece, lievi ferite. Per l’autista del motocarro un grande spavento e controlli di precauzione al Pronto soccorso.
Il 43enne era sposato e lascia tre figli, di 17, 12 e 2 anni.
Il corpo è ora all’obitorio. Saranno effettuati tutti i controlli del caso per vedere quali fossero le condizioni del conducente della Opel Zefira.

Monica Curino
Fotografie: Anselmo Martignoni

Fonte: OkNovara

Nessun commento:

Posta un commento