La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

martedì 4 dicembre 2012

Mos Nicolae dalle case romene alle case romane per i doni ai più piccoli. Nella notte tra il 5 e 6 di dicembre

Costume e Società

di Federico Carabetta - 03/12/2012

Anche quest’anno, come si ripete da tempo immemorabile, nella notte tra il 5 e 6 di dicembre, Mos Nicolae ossia San Nicola tornerà a fare felici i più piccoli di vari Paesi d’Europa.

Quest’anno però, come avviene ormai da un po’ di anni, dopo essere passato dalle case romene in Romania, dovrà farà una breve digressione per passare pure nelle case dei romeni a Roma, dai romeni … romani.

San Nicola, per chi non lo sapesse, è un santo molto amato in gran parte d’Europa per una sua abitudine annuale, che è quella di portare tanti bei doni ai bambini che sono stati ubbidienti e buoni tutto l’anno.

L’attesa del passaggio di Mos Nicolae è quindi grande: la sera del 5 dicembre i bambini metteranno vicino alla porta di casa scarpe e stivali lustrati accuratamente e vi uniranno una la letterina di richieste. Papà Nicola farà trovare nelle calzature, oltre ai desiderati regali, leccornie e noci. Tutti i bambini trepideranno in attesa di scoprire al mattino successivo cosa, di regali e dolciumi il tanto magnifico Santo avrà elargito. I bambini meritevoli ovviamente troveranno quanto hanno richiesto, i meno meritevoli invece potranno attendersi solo una bella verga!

Ricordiamo questa bella tradizione ancestrale affinché la comunità romena nel nostro Paese si senta sempre legata anche a questa che poi ricorda la nostra Befana con la festa dell’Epifania.

Approfittiamo della ricorrenza per fare un augurio alle mamme e ai papà romeni: che San Nicola estenda anche a loro la sua generosità e porti anche a loro qualcosa, qualcosa di grandemente dolce: una vita serena in fratellanza, prosperità e che sia loro lieve la lontananza dai cari che hanno dovuto lasciare nel proprio Paese.

Fonte: Abitare a Roma

Nessun commento:

Posta un commento