La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

mercoledì 16 gennaio 2013

Rumeno ucciso a Caltagirone, fermati i due presunti assassini

la polizia ha bloccato un suo connazionale e un italiano

La vittima sarebbe stata colpita alla testa con colpi d'ascia al culmine di una lite per futili motivi

CATANIA - Sarebbe stato ucciso da un connazionale e un italiano il romeno di 43 anni, Sebastian Andrijoiu, trovato morto lunedì in un casolare di campagna di contrada Ramione di Caltagirone. I due presunti assassini sono stati fermati da agenti della squadra mobile della Questura di Catania su disposizione del procuratore capo di Caltagirone, Francesco Paolo Giordano. Secondo l'accusa, la vittima sarebbe stata colpita alla testa con colpi d'ascia al culmine di una lite per futili motivi .

I fermati sono Tomita Vlad, di 26 anni, e Salvatore Impeduglia, di 34, originario di Ragusa. Secondo l'accusa avrebbero ucciso il romeno alcune di una lite per un credito che il connazionale vantava nei confronti della vittima. Vlad e Imeduglia, interrogati, avrebbero fatto parziali ammissioni di colpa. La polizia ha trovato l'ascia che sarebbe stata utilizzata per il delitto e le scarpe di Impeduglia che presentano macchie che potrebbero essere sangue. Il procuratore capo di Caltagirone, Francesco Paolo Giordano, ha chiesto la convalida dei due fermi al gip.

15 gennaio 2013

Fonte: Corriere del Mezzogiorno

Nessun commento:

Posta un commento