La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

martedì 12 marzo 2013

Incontro con la poetessa romena Marta Petreu al Bistrot de Venise‏


Con il suo ambiente elegante e i temi di attualità artistica, culturale e sociale affrontati nell’ambito degli eventi organizzati con regolarità, Bistrot de Venise (Calle dei Fabbri, San Marco 4685, Venezia) si è affermato come uno dei punti prediletti d'incontro dell’élite artistica veneziana.

Dal 2009, ogni mese di marzo, il raffinato locale veneziano ospita l’incontro con un poeta romeno, selezionato e promosso dall’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia.

L'evento del 14 marzo, che vede come invitata la poetessa romena Marta Petreu, è il quinto di questo tipo, dopo le serate di poesia con Nina Cassian del 17 marzo 2009, Mircea Dinescu del 9 marzo 2010, Ileana Mălăncioiu del 12 marzo 2011 e Matei Vişniec del 20 marzo 2012.

Il progetto rientra nella strategia dell’IRCRU di Venezia, avviata nel 2008, per la promozione costante della letteratura romena e della sua traduzione in lingua italiana.

Il progetto fa parte della strategia dell’Istituto Romeno di Venezia, avviata nel 2008, di promuovere costantemente la letteratura romena e le traduzioni in lingua italiana.

Marta Petreu è lo pseudonimo letterario di Rodica Marta Vartic, scrittrice, docente di storia della filosofia romena presso l'Università Babeş-Bolyai di Cluj e caporedattore (dal 1990) della rivista Apostrof.

Sul piano letterario, è autrice di nove volumi di poesia. La profondità della sua poesia, la drammaticità delle idee, nonché il suo stile energico e deciso non sono passati inosservati, ma le hanno valso numerosi premi. Ricordiamo soltanto: il Premio dell’Unione degli Scrittori di Romania (1981, 1997), il Premio della filiale di Cluj dell’Unione degli Scrittori di Romania (2003, 2005, 2006), il premio "Nichita Stănescu " (1997) e il Gran Premio "Lucian Blaga" (2002). Inoltre, è l’autrice del romanzo Acasă, pe Câmpia Armaghedonului [A casa, nella pianura di Armaghedòn] che ha riscontrato un reale successo: il Premio "Il Libro dell’anno" (2011), il premio per la narrativa "Liviu Rebreanu" (2011), il premio per la narrativa della rivista Poesis (2011) ecc.

La sua poesia è stata molto apprezzata dal compianto professore Marco Cugno il quale ha inserito alcune sue poesie in traduzione italiana nell'antologia La poesia romena del Novecento (Alessandria, Edizioni dell'Orso, 1996).

Come omaggio al prof. Marco Cugno (1939-2012), Roberto Merlo – suo discepolo e successore alla cattedra di romeno dell'Università degli Studi di Torino, a sua volta, traduttore esperto – ha tradotto, appositamente per questo incontro, dieci poesie di Marta Petreu e condurrà un dialogo intorno alla creazione letteraria della poetessa.

Roberto Merlo insegna lingua e letteratura romena all’Università di Torino. Ha pubblicato numerosi studi di letteratura e cultura romena in riviste di specialità sia in Romania che in Italia. Negli ultimi anni è diventato un collaboratore costante dell’Istituto Romeno di Venezia nell’attività di promuovere la letteratura romena in Italia. Volumi tradotti dal romeno: Doina Ruşti, Zogru (Bonanno editore, 2011); Doina Ruşti, L’omino rosso (Nikita editore, 2012); Gabriela Adameşteanu, Una mattinata persa (Atmosphere libri, 2012).

L’incontro annuale con un poeta romeno al Bistrot de Venise è organizzato con il sostegno finanziario dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest.

Coordinatore del progetto: Corina Gabriela Bădeliţă
Tel. +39.041.5242309
e-mail: corina.badelita@icr.ro

ISTITUTO ROMENO DI CULTURA E RICERCA UMANISTICA DI VENEZIA
Palazzo Correr - Cannaregio 2214 (Campo Santa Fosca) 30121 Venezia
http://www.icr.ro/venezia/

1 commento:

DANNI ha detto...

INCIDENTI STRADLI. INFORTUNI. RISARCIMENTO DANNI. PARTE lESA. OBIETTIVO RISARCIMENTO:
Numero Verde 800 034 222
www.eurosinistri.it
ASSISTENZA GRATUITA per
Stranieri e italiani privi di reddito.
Possibilità anticpo spese di cura.
www.eurosinistri.it
Indfortuni sul lavoro, stradale, danni gravi e gravissimi. Dipartimento sinistri mortale. Richiesta e gestione risarcimento anche per i famigliari vittime della strada.
Numero Verde 800 034 222

Posta un commento