La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

sabato 2 marzo 2013

Uccise infermiera romena nel metrò. Arresti domiciliari per Burtone

L'8 ottobre 2010, alla stazione Anagnina, il giovane colpì con un pugno mortale Maricica Hahaianu. Sta scontando una condanna a 8 anni per omicidio preterintenzionale. Alessandro Di Giovanni, legale dei familiari della vittima: "Sorpresi da questa decisione. Il marito è rassegnato di fronte alla nostra giustizia"

Un fotogramma del filmato dell'aggressione di Burtone all'infermiera romena

Ha ottenuto gli arresti domiciliari Alessio Burtone, il giovane che l'8 ottobre 2010, alla stazione della metropolitana Anagnina, colpì con un pugno l'infermiera Maricica Hahaianu. Burtone sta scontando una condanna a 8 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale.

A concedergli gli arresti domiciliari sono stati i giudici della Corte d'Assise d'Appello, che hanno accolto un'istanza avanzata dall'avvocato difensore Fabrizio Gallo. In primo grado Burtone aveva avuto 9 anni, ma la pena gli venne ridotta di un anno in Appello.

"Siamo sorpresi da questa decisione, che è legata a una vicenda per la quale Burtone è stato condannato a una pena molto bassa", ha dichiarato l'avvocato Alessandro Di Giovanni, legale dei familiari di Maricica Hahaianu. Il penalista afferma che i parenti della donna "volevano che Burtone scontasse fino all'ultimo giorno la sua pena dietro le sbarre di un carcere. Il marito - prosegue Di Giovanni - fin dalla sentenza di primo grado si è rassegnato di fronte alla nostra giustizia, anche alla luce di una condanna così esigua". Il legale spiega, infine, che sarà necessario "leggere le motivazioni dalla corte per capire come i giudici abbiano motivato questa decisione".

Esulta, invece, l'avvocato difensore del giovane romano, Fabrizio Gallo: "Siamo molto soddisfatti della decisione. Non ho ancora avuto modo di leggere le motivazioni dei giudici, ma non escludo che la corte possa aver recepito la nostra istanza, nella quale si affermava che non esiste alcun rischio di reiterazione del reato o di pericolosità sociale da parte del ragazzo". Nella istanza di scarcerazione presentata dalla 'difesa' si faceva riferimento anche al comportamento 'tenuto dal ragazzo sia durante il processo che in carcere'. "Si tratta di una serie di fattori - conclude Gallo - a cui la corte avrà tenuto conto nel decidere per gli arresti domiciliari".

(27 febbraio 2013

Fonte: La Repubblica


Altre notizie di cronaca:
Auto tampona bici: muore cittadino rumeno
Camionista romeno muore travolto da un pullman sull'A5
Romeno corre in A/4, investito e ucciso. Uomo correva nudo in mezzo alla carreggiata di notte
Si scalda con braciere,romeno gravissimo. Uomo si addormenta e provoca incendio, ha ustioni su 60% corpo
Carambola mortale sull’A1, coinvolto romeno di Pandino
Grave bimba romena caduta nel Tevere
Roma, pescatore romeno vende pesce “low cost” sul marciapiede: file di acquirenti
Rumeno vede un orso a Chiaramonte, ma forse non è vero
Mendicante romena rapinata Milano viale Monte Nero, la microcriminalità meneghina non risparmia proprio nessuno
Rissa tra 3 persone, in due con mazze di ferro contro rumeno
Rumeno pestato da albanesi, due denunce del 113 a Vasto
Non gradisce la compagna 25enne rumena del fratello e lo perseguita, arrestato per stalking
Violenta una 22enne romena. In manette un agricoltore di Covo
La Finanza aretina oscura il sito dei film di cassetta gratis Era tra i cento più visti d'Italia
Inizia processo a imprenditore accusato di tentata violenza sessuale di una rumena, moglie di un suo dipendente

Nessun commento:

Posta un commento