La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

lunedì 15 aprile 2013

55° Gemellaggio di Fede in onore di Santa Rita

Valnerina - Società, 11 Aprile 2013

Il Comune di Cascia si unisce alla Romania, attraverso il legame con la città di Ramnicu Valcea

La città di Cascia entra nel vivo delle Celebrazioni in onore di Santa Rita. Il messaggio di pace e amore che la Santa ha incarnato e tramandato, viene promosso ogni anno attraverso un "Gemellaggio di Fede", che per quest'anno vede la città delle rose unita con la città romena di Ramnicu Valcea, in cui nel 2006 è stata edificata una chiesa greco-ortodossa dedicata a Santa Rita, l'unica chiesa dedicata alla Santa casciana della Romania. Il messaggio che il Gemellaggio di Fede di Cascia vuole diffondere è incentrato sui valori che Santa Rita ha insegnato alla sua comunità e a milioni di fedeli nei secoli. L'augurio e la speranza che muovono l'unione, sono quelli di vivere insieme questo momento di festa, con grande devozione e fede.
E' prevista per 11 Aprile la partenza della delegazione casciana, guidata dal Sindaco Gino Emili e composta dal Sindaco di Vallo di Nera, dal Rettore del Santuario di S. Rita, Padre Mario De Santis, da Don Vincenzo dell'Opera S.Rita, dall'Assessore comunale al turismo, Monica Del Piano, dall'Assessore comunale alla cultura, Lanfranco Castellucci e dal Consigliere comunale, Luisa Di Curzio. Il rientro è previsto per lunedì 15 Aprile.
Molti sono gli eventi in programma che sanciranno l'unione simbolica tra la città romena e la città di Cascia, un legame che sarà sia religioso, grazie alla fede ed al grande e profondo messaggio di Santa Rita, sia civile tra le due istituzioni comunali. Venerdì, infatti, la rappresentanza casciana verrà ricevuta nella sede del Comune di Ramnicu Valcea, dove incontrerà l'intera amministrazione comunale e le autorità locali, per i saluti ufficiali e uno scambio di doni. Sabato, poi, sarà la volta della Solenne messa nella Chiesa di Santa Rita, presieduta dal Vescovo Vicario di Bucarest. La celebrazione religiosa sarà uno dei momenti di maggiore sentimento, grazie all'accensione della tradizionale "Fiaccola della Pace", portatrice di speranza cristiana, il cui ardere rappresenta l'amore e la devozione di Santa Rita. La Fiaccola partirà poi per Cascia una settimana prima del 22 Maggio, giorno della festa della Santa, trasportata dal gruppo sportivo più rappresentativo. Il 21 e 22 maggio, giorno culmine delle celebrazioni Ritiane, la delegazione romena sarà accolta, infatti, a Cascia. Il gruppo portatore della "Fiaccola della Fede" giungerà davanti al sagrato della Basilica di Santa Rita la sera del 21 Maggio alle ore 21:30, con il Sindaco romeno che, di fronte al primo cittadino di Cascia ed a tutti quelli della Valnerina, accenderà la fiamma del tripode, come simbolo di amicizia, dando inizio a quello che è chiamato "l'incendio di fede", rappresentato dall'accensione di tutte le fiaccole disposte a Cascia e sulle colline circostanti.
I giorni di domenica e lunedì saranno dedicati alla visita dei luoghi più importanti e affascinanti e del territorio di Ramnicu Valcea e della Romania, con particolare attenzione per la capitale Bucarest.

Fonte: Spoleto Online

Nessun commento:

Posta un commento