La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 28 aprile 2013

Contro le disciminazioni di genere, una delegazione rumena visita il Consiglio Regionale della Campania

News 16 apr 2013

No a qualsiasi forma di discriminazione.

È stato ribadito durante i lavori della IV Commissione Speciale del Consiglio regionale della Campania a cui ha partecipato una delegazione rumena. Il Presidente del Consiglio regionale, Paolo Romano, ha accolto infatti il Sindaco del Comune Curtea De Arges, Diaconu Nicolae, l’ispettore principale del Comune di Murfatlar, Ciubuc Iuliana Fiorentina, il dirigente del Comune di Bucarest Cristian Ionescu, il presidente dell’Associazione A.vo.g. Romania, Diego Froncillo, che hanno preso parte all’audizione sulle discriminazioni di genere nel mercato del lavoro e nella società – lotta al fenomeno del mobbing. “Il Consiglio regionale della Campania – ha esordito il Presidente Romano – è particolarmente sensibile alle tematiche riguardanti la condizione femminile, anche grazie alla nutrita presenza di consigliere, che ne fa l’Assemblea regionale più rosa d’Italia. Sono certo – ha aggiunto- che il confronto con altre realtà europee sarà utile per migliorare ulteriormente il nostro contributo alla soluzione di problematiche che ci riguardano tutti da vicino”.

La Commissione Regionale per la prevenzione del mobbing sui luoghi di lavoro e contro le discriminazioni sociali, etniche e culturali fornirà il proprio contributo alla delegazione rumena nell’attuazione del progetto dell’Unione Europea previsto dal Fondo sociale europeo per la promozione delle pari opportunità nel mercato del lavoro e nella società. “La Campania è la prima regione in Italia ad avere approvato una legge elettorale – la legge n. 4 del 2009 – che consente la doppia preferenza e che ha portato in Consiglio regionale ben quindici donne elette – ha ricordato Angela Cortese – facendo ‘scuola’ anche sul piano nazionale tanto che, sulla scia di questa legislazione, anche alle prossime elezioni amministrative sarà possibile esprimere la doppia preferenza di genere”. La Consigliere regionale del Pd, già Assessore provinciale di Napoli con delega alle pari opportunità, ha inoltre ricordato che in Italia e particolarmente nel Sud la carenza di opportunità per le donne nel mercato del lavoro e le condizioni di lavoro ancora oggi penalizzanti per le donne, sono problemi drammatici rispetto ai quali il percorso delle istituzioni e della politica è ancora in salita e rispetto ai quali è fondamentale “fare squadra” nelle Regioni, in Italia, in Europa.

Fonte: Stranieri in Campania


Leggi anche:
Commissione antimobbing Regione incontrano delegazione rumena

Nessun commento:

Posta un commento