La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 26 gennaio 2014

Alla Chiesa del Carmine la celebrazione per l’unità Cristiana

23 gennaio 2014
Religione
di Matteo Gioiosa

Celebrato il rito della Chiesa Bizantina con Padre Marian Micu

Il 22 gennaio nella Chiesa del Carmine, per la settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani vi è stato Padre Marian Micu della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia. Padre Marian celebra nella Chiesa del rito o di Loreto di Torremaggiore nella prima e nella terza settimana di ogni mese dalle ore 9,00 alle ore 12,00.

Padre Marian ha celebrato l’Ufficio vespertino della Chiesa Bizantina collaborato dal parroco don Giancarlo e da don Peppino e da un giovane assistente della comunità ortodossa romena. Ogni anno nella metà del mese di gennaio si celebra la settimana per l’unità dei cristiani.

Abbiamo assistito al rito e abbiamo notato che nella sostanza non vi sono tante differenze da continuare ad essere divisi. Ma occorre tempo per arrivare all’unità. Già l’incontrarsi ogni anno rivela la volontà di arrivare all’unità. Occorre però tanta pazienza e tanta buona volontà. Quante generazioni ancora? Occorre che ognuno di noi preghi Cristo perché si arrivi a ricongiungere quel solo corpo che era all’inizio del cristianesimo.

Anche se la chiesa era piena di gente non ho notato la presenza di sacerdoti di altre parrocchie. Questo dovrebbe farci capire che occorrono tempi lunghi perché prima dobbiamo essere uniti noi che ci proclamiamo cristiani cattolici, darne la dimostrazione effettiva di unità per presentarci credibili al tavolo della unità dei credenti in Cristo.

Signore manda il tuo Spirito di Verità, perché ognuno di noi cattolici possa discernere la Parola: «Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi» e perché possiamo rigettare le divisioni attraverso l’appartenenza, così come dice San Paolo, io sono di Paolo, io sono di Apollo, ecc. Dobbiamo essere convinti e credenti in Cristo Gesù, uno e unico.

Fonte: Sannicandro

Nessun commento:

Posta un commento