La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 26 gennaio 2014

Iseo Serrature acquista in Romania

Pubblicato il 22 gennaio 2014

(red.) Di fronte a tante aziende che cedono alla crisi ce ne sono altre che, fortunatamente, mietono successi. Una di queste è Iseo Serrature che continua la sua espansione internazionale.
Il 16 gennaio, il gruppo presieduto da Evaristo Facchinetti ha infatti siglato un preliminare per rilevare l’intero pacchetto azionario della rumena Feroneria Prod SA, azienda rumena attiva nella produzione di serrature che ha chiuso il 2013 con un fatturato di poco inferiore agli 11 milioni di euro. Feroneria Prod S.A è azienda leader in Romania ed impiega circa 300 addetti nello stabilimento di Arad, vicino a Timisoara. Con questa operazione il gruppo Iseo, fra le più significative realtà multinazionali con sede a Pisogne e attivo nella produzione di sistemi per la sicurezza e anti-intrusione, «rafforza la propria presenza internazionale garantendosi una posizione importante anche nel mercato dell’Europa orientale», dicono dalla società con un trionfale comunicato.
Il gruppo Iseo attualmente occupa circa 800 dipendenti e nel 2013 ha fatturato circa 115 milioni di euro, di cui l’80% destinato all’export. L’acquisizione di Feroneria Prod rientra nella strategia di sviluppo del gruppo Iseo, attuata mediante acquisizioni di società sinergiche, di buona reputazione commerciale, come appunto Feroneria Prod, che costituisce un canale ideale per una maggiore penetrazione nel mercato in Romania ed in generale verso i Paesi dell’Est Europa.
«La complementarità delle gamme di prodotti è perfetta», dice Pierre Bourgmayer, Direttore Generale, mentre il presidente Facchinetti sottolinea come questa nuova acquisizione segni un rafforzamento del gruppo bresciano «e garantisce una presenza diretta che è fattore essenziale per garantire un posizionamento significativo ed un’offerta di prodotti sempre più sofisticati».

Fonte: QuiBrescia


Inoltre:
Romania, all’arte di soffiare il vetro mancano nuovi polmoni

Nessun commento:

Posta un commento