La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

lunedì 27 gennaio 2014

Ziua Culturii Romane marcata la Milano‏ / Festa della Cultura Romena a Milano‏

 
Ziua Culturii Naţionale, marcată la Milano Ziua Culturii Naţionale, marcată la Milano

de Iuliana Anghel

Cele mai frumoase poezii semnate de Mihai Eminescu, recitate în limbile română şi italiană, au marcat serata literară găzduită de Consulatul General al României din Milano.

Serată literară la Milano. Foto: Centrul Cultural Italo-Român de la Milano

Cele mai frumoase poezii semnate de Mihai Eminescu, recitate în limbile română şi italiană, şi lansarea celui de-al doilea volum al "Reperelor culturale româneşti în Peninsulă", elaborat de Centrul Cultural Italo-Român de la Milano, au fost principalele momente care au marcat serata literară găzduită pe 19 ianuarie de Consulatul General al României în capitala lombarda.

Paginile volumului publicat de Rediviva, singura editura românească din Peninsulă, ne ofera aspecte esenţiale din trecutul şi prezentul relaţiilor dintre cele două ţări: de la misiunea diplomatică a poetului Vasile Alecsandri în Peninsulă şi succesul sopranei Hariclea Darclée, căreia Puccini i-a dedicat aria “Vissi d’arte, vissi d’amore” din opera Tosca, la prezenţa românilor în Italia, a italienilor în România, şi la colaborarea dintre Radio România şi Radio Rai, ilustrată în acest volum prin proiectul editorial comun “Drumul fagilor în Bucovina”, realizat în 2013, în contextul celei de-a 85-a aniversări a serviciului public de la Bucureşti.

La Consulatul General de la Milano, românii au celebrat ziua propriei culturi alături de italienii veniţi să o descopere sau să o cunoască mai bine, au explicat pentru Radio România Violeta Popescu, director al Centrului Cultural Italo-Român, şi George Bologan, Consul General al României în capitala regiunii Lombardia.
-----------------------------------------------------------------------------------------------

Iuliana Anghel,responsabile redazione italiana RRI.

Festa della Cultura romena a Milano

Le più belle poesie firmate dal sommo poeta nazionale, Mihai Eminescu, recitate in romeno e italiano, e la presentazione del secondo volume delle “Impronte culturali romene nella Penisola”, elaborato dal Centro Culturale Italo-Romeno di Milano, hanno segnato la serata letteraria ospitata il 19 gennaio dal Consolato Generale di Romania nel capoluogo lombardo.

Un evento organizzato dal Centro Culturale Italo-Romeno di Milano e dall’Editrice Rediviva, in collaborazione con il Consolato Generale, e dedicato alla Giornata della Cultura Nazionale e al 164esimo anniversario della nascita del sommo poeta nazionale romeno.

Le pagine del volume pubblicato dalla Rediviva, l’unica editrice romena nella Penisola, diretta dalla scrittrice Ingrid Beatrice Coman, ci offrono aspetti essenziali del passato e del presente dei rapporti tra i due Paesi: dalla missione diplomatica del poeta Vasile Alecsandri nella Penisola e il successo del soprano romeno Hariclea Darclée, al quale Puccini ha dedicato l’aria “Vissi d’arte, vissi d’amore” della Tosca, alla presenza dei romeni in Italia, degli italiani in Romania e alla collaborazione tra Radio Romania e Radio Rai, presentata in questo volume attraverso il progetto editoriale comune della “Via dei faggi in Bucovina”, realizzato nel 2013, in occasione dell’85esimo anniversario del servizio pubblico di Bucarest.

Alla serata letteraria di Milano, il poeta Viorel Boldiş ha presentato il suo volume di poesie “Il mulinaio degli dei. Poesie dall’estero”, uscito di recente presso la Rediviva.

Sono intervenuti il Console Generale di Romania a Milano, George Bologan, la Direttrice del Centro Culturale Italo-Romeno, Violeta Popescu, la scrittrice Ingrid Beatrice Coman, Direttrice della Rediviva, il poeta Viorel Boldiş, l’attore e il regista Vlad Scolari, accanto ad altri ospiti. Gradevolissima la presenza di un gruppo di studenti del Liceo bilingue “Dante Alighieri” di Bucarest, che hanno partecipato a uno stage presso l’editrice Rediviva.

Al Consolato Generale di Milano, i romeni hanno celebrato la Giornata della propria cultura accanto agli italiani giunti a scoprirla o a meglio conoscerla. “Abbiamo voluto offrire questo evento ai romeni che ricordano Eminescu, che ricordano il proprio Paese, e offrire uno spazio in cui dar voce ai pensieri, alle poesie e a quello che pensano del grande poeta, per avere in sentimento di stare veramente insieme, per dirsi cose belle”, ha spiegato a Radio Romania la direttrice del Centro Culturale Italo-Romeno, Violeta Popescu.

L’omaggio al poeta Mihai Eminescu, tradotto in italiano già dai primi del Novecento, rappresenta una delle iniziative di diplomazia culturale promosse dal Consolato Generale di Romania a Milano, nella cui area di competenza rientrano alcune delle regioni del nord d’Italia, regioni in cui vivono circa 240.000 romeni. Il Console Generale, George Bologan, ha fatto riferimento all’importanza di simili eventi che consentono una migliore conoscenza reciproca. Da luglio prossimo, Milano diventerà un punto di riferimento nel semestre italiano di presidenza dell’UE e nel 2015 ospiterà l’Esposizione Universale.

Nessun commento:

Posta un commento