La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

lunedì 5 maggio 2014

Rediviva Edizioni di Milano presente con sei volumi al Salone Internazionale del Libro di Torino (8-12 maggio 2014)‏


Per il sesto anno consecutivo, l’Istituto Culturale Romeno di Bucarest tramite il Centro Nazionale del Libro e l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, organizza la partecipazione della Romania alla più importante manifestazione di questo genere in Italia - il Salone Internazionale del Libro di Torino - con uno stand nazionale e una serie di manifestazioni dal tema: Segnali positivi: La Romania al Salone del Libro 2014.

In questo quadro di prestigio, per il secondo anno consecutivo, la casa editrice romena (del Centro Culturale Italo Romeno di Milano) Rediviva di Milano, avrà l’onore e la gioia di essere presente presso lo Stand della Romania, con ben sei libri freschi di stampa.

Due preziosi libri di memorie che aprono così la collana Memorie:
“Le catacombe della Romania. Testimonianze dalle carceri comuniste” 1945-1964”, 220 p.
Il libro che apre la collana Memorie: Le catacombe della Romania. Testimonianze dalle carceri comuniste (1945-1964), 220 pagine, vuole rendere omaggio alla memoria di tutti i romeni che hanno sofferto in nome della libertà, della dignità e della fede durante il regime comunista. Il presente saggio tratta il periodo che va dal 1945 al 1964, anni in cui la Romania si è trasformata in una specie di immensa catacombe. Nel buio delle carceri comuniste diffuse su tutto il territorio della Romania, un'intera generazione è stata sottoposta a torture e sofferenze disumane. Documentazione e cura dei testi: Claudia Bolboceanu, Lorena Curiman, Mirela Tingire. Il volume e stato curato da Violeta P. Popescu.

Tra oblio e memoria – Micaela Ghitescu. Traduzione Ingrid Beatrice Coman; 300 p.
Un libro di memorie intenso e commuovente, che trascende la storia personale e diventa la storia di un popolo intero. Scritto da una professionista della traduzione – Micaela Ghiţescu - il libro è più del racconto di una letterata, quasi un manuale di storia. La signora ci accompagna con uno stile delicato ma conciso, senza sbavature e dramatismi, nei meandri di un vissuto travagliato e struggente, con qualche spiraglio di luce qua e là, insegnandoci una meravigliosa storia di sopravvivenza e coraggio.

La collana Quaderni romeni, inaugurata l’anno scorso con i romanzi di Stelian Ţurlea e Doina Ruşti, si arricchisce quest’anno, aggiungendo alla sua collezione due gioielli della letteratura romena, appartenenti a due epoche diverse: I principi della Corte antica – Mateiu I. Caragiale, traduzione Mauro Barindi; 184 p.

Per la prima volta viene presentato al lettore italiano un romanzo di notevole spessore come I principi della Corte-Antica, il capolavoro di Mateiu I. Caragiale e libro-culto della letteratura romena, un’operazione culturale che colma una pesante lacuna e un silenzio che durava da troppo tempo. Le edizioni Rediviva rendono così onore a un autore che si colloca a pieno diritto nell’olimpo della letteratura europea del ’900, stando al fianco di scrittori come Poe, Huysmans, Lampedusa.

La mattina di un miracolo, Bujor Nedelcovici, traduzione Ingrid Beatrice Coman; 279 p
Cosa c’è al di là dell’amore? La storia di una donna alla ricerca di se stessa, della sua verità ultima e del senso nascosto e misterioso della vita. Trovando l’amore, si trova Dio.
«Questo bel romanzo scritto da Bujor Nedelcovici, ambientato in un paese “non meglio identificato”, probabilmente la Romania, porta il lettore sulle tracce di una donna, Maria, alla ricerca della verità, attraverso le rovine di un passato devastato».«Le Monde» 23 febbraio 1993.

La collana Rosa dei venti si apre con un’antologia coraggiosa e toccante, attraverso il lavoro di Irina Turcanu e il coraggio di raccontarsi di alcune donne che hanno attraversato l’inferno e ne sono uscite indenni: Io scelgo – a cura di Irina Turcanu; 132 p.
Io Scelgo è un volume corale, scritto da autrici italiane e romene, sul tema della violenza sulle donne. Sono sei le autrici: Cristiana Pivari, Daniela Frascati, Paola Budassi, Luiza Diculescu, Daniela Radu e Camelia Mirescu.

E come ci siamo proposti di fare ogni anno, un breve annuario sulla presenza romena in Italia nel 2014, tutt’altro che esaustiva, ma comunque piena di preziose testimonianze e contributi:
Impronte culturali romeni in Italia, 110 p.
L’Annuario del C.C.I.R raccoglie le firme di: docente Rodica Mixich, Florentina Nita, Claudia Bolboceanu, Maria Floarea Pop, docente Codrina Sandru, Giada Bossi, Iuliana Anghel, Lorena Curiman, Davide Arrigoni, Ingrid Beatrice Coman, Violeta Popescu, Viorel Boldis, Mauro Barindi, Irina Turcanu, Dario Fertilio: scrittori, poeti, docenti, giornalisti, romeni e italiani che da anni collaborano con il centro culturale.

Il calendario delle presentazioni libri Rediviva:
SABATO 10 maggio 2014
Ore 16.00-17.45 - Stand della Romania
Presentazione della raccolta di racconti Io Scelgo, a cura di Irina Ţurcanu (Rediviva)
Intervengono: Paola Budassi, Luiza Diculescu, Dario Fertilio, Camelia Mirescu, Cristiana Pivari, Daniela Radu, Irina Ţurcanu

DOMENICA 11 maggio 2014

Ore 11.00-12.15 - Stand della Romania
Presentazione: I principi della Corte-Antica di Mateiu I Caragiale, traduzione di Mauro Barindi (Rediviva)
Intervengono: Mauro Barindi, Bruno Mazzoni, Roberto Merlo.



Ore 12.30-14.00 - Stand della Romania
Incontro con Micaela Ghiţescu e Lăcrămioara Stoenescu 
In occasione della pubblicazione dei loro libri Tra oblio e memoria, traduzione di Ingrid Beatrice Coman e Bambini – nemici del popolo, traduzione di Mauro Barindi (Saecula Edizioni). Con le autrici intervengono: Mauro Barindi, Ingrid Beatrice Coman, Roberto Merlo



Ore 15.30-16.30 - Stand della Romania. 
Incontro con Bujor Nedelcovici 
In occasione della presentazione del suo libro La mattina di un miracolo, traduzione di Ingrid Beatrice Coman Con l’autore intervengono: Ingrid Beatrice Coman e Bruno Mazzoni
Ore 18.30 verràno presentati i volumi: “Catacombe della Romania, Testimonianze dalle carceri comuniste (1945 – 1964)”. Interverranno: Marco Baratto, Claudia Bolboceanu, Mirela Tingire, Lorena Curiman, Violeta Popescu.
Impronte culturali romene in Italia – annuario della presenza romena in Italia, 2014.

Intervengono: Marco Baratto, Violeta Popescu, Lorena Curiman, Claudia Bolboceanu, Maria Floarea Pop




LUNEDI 12 maggio 2014:
Ore 12.30 - Sala Blu: Incontro con Micaela Ghiţescu, Bujor Nedelcovici e Lăcrămioara Stoenescu . In occasione della pubblicazione dei loro libri Tra oblio e memoria, traduzione di Ingrid Beatrice Coman (Rediviva), La mattina di un miracolo, traduzione di Ingrid Beatrice Coman (Rediviva)
Intervengono: Ingrid Beatrice Coman, Bruno Mazzoni.

Ciò che vedete è il risultato di un lavoro di squadra; un piccolo gruppo di persone che ci hanno creduto e hanno donato il loro tempo e il loro genuino impegno. Il loro lavoro a volte passa inosservato, ma senza di loro nessun libro potrebbe mai vedere la luce.

Ringraziamo dunque il prezioso Davide Arrigoni - non solo per l'editing accurato e certosino, ma anche per il contributo professionale e preciso nel lavoro di documentazione e ricerca- e Simona Rădulescu, la nostra creativa e attenta tecnoredattrice.”

Redidiva; www.redivivaedizioni.com  

Milano, 29 aprile 2014

Nessun commento:

Posta un commento