La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

martedì 13 maggio 2014

Si schianta e muore cameriera di 27 anni

Andreea Roxana Sabau è finita contro un platano lungo la Marosticana la Mercedes nell’urto è esplosa in mille pezzi, la ragazza è deceduta sul colpo

di Enzo Favero

MASER. Stava tornando a casa, mancavano solo un centinaio di metri o poco più quando la Mercedes classe C Sport Coupè impazzita si è messa di traverso per poi schiantarsi contro un platano lungo la provinciale 248 a Crespignaga di Maser.

Nulla da fare per Andreea Roxana Sabau, 27enne rumena che era domiciliata in via Marosticana a Maser. La macchina è letteralmente esplosa e lei è rimasta incastrata tra le lamiere, senza vita. Una fine tremenda, l'ennesimo incidente mortale lungo la 248 "Marosticana-Schiavonesca Priula".

Erano circa le 6.30, la giovane rumena stava tornando a casa dopo aver trascorso la notte da un ’amica dopo il lavoro. Faceva da poco tempo la barista in un locale di Conegliano. Era ormai a poca distanza da casa, probabilmente la velocità era elevata e in quel punto, all'altezza di Rizzato Calzature, la tragedia.

Sull'asfalto i segni delle ruote che mostrano come la Mercedes fosse sulla corsia di sorpasso, poi il rientro sulla propria corsia, ma come in derapata con i segni dei pneumatici che tagliano diagonalmente la direttrice, quindi un primo platano viene colpito di striscio, poi l’auto, oramai completamente di traverso, si schianta lateralmente contro il platano successivo.

Un impatto tremendo, devastante. La Mercedes va in mille pezzi, il motore schizza letteralmente via e finisce nel fossato che costeggia la strada. La macchina è distrutta, a pezzi, accartocciata. All'interno c'è la giovane rumena, ma non dà segni di vita.

Viene dato l'allarme. In via Marosticana accorrono l'ambulanza del Suem 118, i mezzi dei vigili del fuoco di Montebelluna, gli agenti della polstrada di Treviso. In quel tratto la strada viene immediatamente chiusa al traffico. I sanitari constatano subito che per Andreea Roxana Sabau non c'è più niente da fare. A quel punto lasciano il posto ai vigili del fuoco che aprono le lamiere con il divaricatore in modo da poter estrarre il corpo senza vita dall’automobile accartocciata. Quindi lo adagiano lì di fianco e lo coprono con un telo in attesa che arrivi il carro funebre. Cosa può essere successo? Che la macchina abbia piegato verso sinistra e poi sia rientrata nella propria corsia lo stanno a indicare con sufficiente chiarezza i segni dei pneumatici sull’asfalto.

Forse la giovane stava sorpassando ed è dovuta rientrare velocemente sulla propria corsia, ma la brusca sterzata ha fatto andare fuori controllo la vettura. Oppure ha avuto un colpo di sonno e quando si è resa conto che si trovava sulla corsia di sorpasso ha sterzato così bruscamente che la Mercedes è impazzita ed è stato impossibile tenerla in strada. Hanno lavorato a lungo, gli agenti della polstrada, per cercare di ricostruire la dinamica e capire come la macchina potesse essere finita in quel modo contro il platano.

Evidentemente una delle cause va ricercata nella velocità, perché il grosso platano è stato completamente scorticato dall’impatto e la Mercedes è andata letteralmente a pezzi.

Poi terminati i rilievi, e condotto in obitorio a Montebelluna il corpo della 27enne, la strada è stata riaperta al traffico, dopo tre ore e mezzo di chiusura durante la quale i veicoli erano stati dirottati per la strada interna che attraversa Maser e le sue frazioni.

La notizia della tragica morte della giovane barista si è ben presto diffusa e in via Marosticana, lungo la 248, ai piedi di quel platano, sono arrivati pian piano gli amici. Hanno portato dei lumini, secondo la tradizione rumena, qualcuno ha lasciato dei mazzi di fiori, che sono stati legati al platano contro cui Andreea Roxana aveva trovato la morte: uno di calle bianche, l'altro di roselline, sempre bianche, un monito per chi ieri percorreva la 248 in località Crespignaga di Maser e correva troppo lungo quella strada fiancheggiata da grossi platani. Andreea avrebbe compiuto 28 anni tra una settimana.

11 maggio 2014

Fonte: La Tribuna di Treviso

Nessun commento:

Posta un commento