La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 6 luglio 2014

Dalla città rumena di Brasov in stage nel Capo di Leuca

Comunicato stampa

Le attività del GAL Capo S. Maria di Leuca continuano a essere motivo di studio. Saranno nel Capo di Leuca, sino a Domenica 6 Luglio, sei rappresentanti rumene della Municipalità di Brasov, arrivate a Tricase grazie al contributo del Programma Europeo "Leonardo da Vinci", per uno stage dedicato a"L'Albergo Diffuso di Specchia, inviate dal GAL rumeno "Tinutul Barsei", attivo nella regione della Transilvania.

Le sei rappresentanti istituzionali della Città di Brasov sono: Alexandrina Durbaca - Adina, Vice Sindaco, Roxana Cojocea, Consigliere Comunale, Daniela Mateescu - Lenuta, Consigliere Economico, Maria Dicu, Responsabile Ufficio Legale, Rodica Butucea, Ufficio Contabilità e Claudia Niculina Radu, Ufficio Contabilità della città rumena.

Le ospiti rumene, che hanno conosciuto i rappresentanti istituzionali e i progetti in corso dei Comuni di: Acquarica del Capo, Miggiano, Specchia e Tricase, non si sono limitate a visitare le abitazioni ristrutturate per finalità ricettive nei borghi antichi del Capo di Leuca, ma hanno anche apprezzato il territorio del Capo di Leuca e le eccellenze agroalimentari e artigianali proposte dalle aziende beneficiarie del Programma Comunitario LEADER, grazie al GAL Capo S. Maria di Leuca, apprendendo le buone prassi che hanno trasformato piccole realtà locali in aziende d'eccellenza.

Brasov, che annovera circa 272 mila abitanti, non molto distante dal famoso Castello di Dracula, si trova quasi al centro della Romania a 170 chilometri da Bucarest, viene considerata la "città del turismo", perché luogo di villeggiatura estiva e invernale, e per il suo paesaggio naturale che rendono questo centro una delle prime mete del turismo rumeno. Soprattutto, il territorio circostante vanta uno straordinario potenziale turistico e naturalistico, che potrà avvalersi del modello consolidato dell'Albergo diffuso di Specchia, concepito come una messa a sistema di servizi collegati all'identità culturale della comunità, in quanto piccoli gioielli di architettura riportati a nuovo e aperti all'ospitalità turistica, da considerare esempi da "esportare".

L'attuale collaborazione tra il GAL Capo S. Maria di Leuca e il "Tinutul Barsei" ha permesso di avviare concreti contatti che porteranno a ulteriori e futuri progetti tra il Capo di Leuca e la Transilvania.

Tricase, 3 Luglio 2014

Fonte: LeccePrima

Nessun commento:

Posta un commento