La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

lunedì 25 agosto 2014

Jazz e poesia romena a Pane e Pomodoro



25 Agosto 2014
Presso lungomare Perotti, 56 Dal 27/08/2014 Al 28/08/2014
Bari
 ore 20.00
ingresso libero

Dal 27/08/2014 Al 28/08/2014

Il 27 e 28 agosto Pane e Pomodoro ospita l'evento musicale e letterario 'Jazz e poesia romena a Bari'. Il progetto, organizzato dall’Istituto Culturale Romeno, ricorre nel Giorno della Lingua Romena, festeggiato alla fine del mese di agosto.

Mercoledì 27 agosto, Adrian Naidin (violoncello e voce), Irina Sârbu (voce) e Ciprian Parghel (contrabbasso e voce), riuniti sotto il nome di Tri, sosterranno un recital jazz con brani di Zavaidoc e Anton Pan, di musica tradizionale transilvana e lăutărească, accanto a composizioni originali firmate da Adrian Naidin.

Giovedì 28 agosto, invece, sarà la volta del concerto del Paolo Profeti Quintet, un ensemble strumentale italo-romeno che offre un repertorio scritto dal sassofonista e compositore Paolo Profeti, ed eseguito insieme a Florian Radu (trombone), Michael Acker (contrabbasso), Octavian Scurtu (batteria) e Sorin Romanescu (chitarra).

Il tema delle due serate è il legame storico, umano ed emotivo che lega Italia e Romania. I brani di Paolo Profeti saranno accompagnati dalla lettura di testi di Mariana Marin, Virgil Mazilescu, Mircea Ivănescu, Leonid Dimov e Răzvan Țupa, recitati dall’attrice Anda Saltelechi e da Clara Mitola, che li ha selezionati e tradotti.

“Le poesie che ho scelto per accompagnare la musica di Paolo Profeti sono quadri preziosi dai colori brillanti, onirici, che descrivono l’essere umano nei suoi sogni, paure e debolezze. Ho cercato poeti e poesie tra i più jazz del grande mare della poesia romena contemporanea”, sottolinea Clara Mitola.

Fonte: Bari Today

Nessun commento:

Posta un commento