La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

lunedì 20 ottobre 2014

Non migliorano le condizioni del romeno trovato privo di sensi a Porticone

Pubblicato in Cronaca | emanuelebracone@termolionline.it
12 ottobre, 2014

Non migliorano le condizioni del romeno trovato privo di sensi a Porticone

TERMOLI. E’ ricoverato in coma, per fortuna pare non irreversibile, il 55enne G. U., il cittadino di nazionalità romena rimasto coinvolto in circostanze ancora avvolte dal mistero, nell’incidente in sella alla sua bici giovedì pomeriggio nel tratto di strada compreso tra via Firenze e via del Mare. L’uomo, trovato riverso a terra, sbalzato sull’asfalto dopo una rovinosa caduta, non si sa se provocata o fortuita, è stato trasferito dapprima all’ospedale San Timoteo di Termoli e quindi al reparto di rianimazione dell’ospedale Cardarelli, dove è stato sottoposto d’urgenza a un intervento chirurgico per ridurre la portata di un vasto e profondo trauma cranico. Grazie all’interessamento di un legale, Salvatore Ariemma, che sta curando un altro sinistro per conto del 55enne, sono state acquisite alcune informazioni sul paziente. Quel giorno, alle 15, si era recato alla sede Inail per una visita di controllo e non c’è ombra che possa essere stato in condizioni di scarsa lucidità. Toccherà ora alla polizia municipale di Termoli, che indaga sulla dinamica dell’accaduto, risolvere l’arcano, ma l’ipotesi di un investimento pirata potrebbe non essere peregrina. E’ stata avvisata l’unica figlia che vive in Italia, a Roma, che a breve dovrebbe giungere nel capoluogo. Chiunque avesse notizie di questo incidente, può rivolgersi al comando di piazza Kennedy.

Fonte: Termoli Online

Nessun commento:

Posta un commento