La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

lunedì 6 ottobre 2014

Un fondo di 250 libri in lingua romena per la biblioteca dell'Ospedale di Vizzolo Predabissi‏

Donati dal Rotary Club di Sibiu attraverso il Rotary Club di San Giuliano Milanese

La serata del 12 settembre è stata un’occasione speciale per il Rotary Club di San Giuliano Milanese, presieduto da Massimo Codari, con una concentrazione di eventi non usuale; nonostante ciò, l’organizzazione ha funzionato come sempre egregiamente e ha visto un’attiva partecipazione.

Nella bella cornice dell’Antica Osteria La Rampina, si è tenuta la prima conviviale ufficiale dell’anno rotariano 2014-15, che ha visto la partecipazione del Rotary Club Sibiu per un service in collaborazione con quello locale, con una delegazione giunta appositamente dalla Romania.

Andrebbe sottolineato che è la prima volta in cui un Club romeno effettua un service internazionale a favore di una realtà italiana e questo è motivo di grande soddisfazione per i soci che vi hanno partecipato, tanto più che si è svolto alla presenza del Console di Romania a Milano, Gheorghe Milosan, e dell’assistente del Governatore del Distretto Rotary 2041, Ing. Franz Muller.

La cerimonia ha visto la consegna dei circa 250 testi in lingua romena all’Ospedale di Vizzolo Predabissi, destinati al reparto di Pediatria per cercare di allietare la degenza dei bambini. Un atto questo che sottolinea la vicinanza di queste associazioni a valori di solidarietà e dedizione al prossimo.

Il Presidente di ABIO Melegnano (Associazione per il Bambino in Ospedale – ONLUS) ha ringraziato sentitamente per questa iniziativa che evidenzia l’attenzione del Club alle realtà territoriali, di cui l’ospedale è una delle più importanti.

Il Rotary Club Sibiu, nelle persone del Presidente Mircea Ureche e di Costin Tancu, ha voluto stringere in questo modo un legame con quello di San Giuliano, attraverso un atto concreto di generosità e ponendo così le basi per future collaborazioni, anche di respiro più ampio, che possano consentire quindi un’attività anche internazionale. Il tutto sancito anche dalla nomina a socio onorario di Marco Baratto, membro del Club locale, nel Rotary Club Sibiu.

La serata però non si è esaurita qui: a questi importanti eventi ne è seguito un altro, molto importante per la vita di ogni Club. Si tratta dell’ingresso di un nuovo socio: Andrea Bertola. Il suo ingresso ufficiale avviene in questo nuovo anno rotariano, ma la sua presenza attiva è iniziata già nel mese di luglio, quando è stato presentato ai soci da Marco Baratto. Dopo la formula di rito scandita dal Presidente Codari, Bertola ha mostrato il proprio entusiasmo con un discorso che già denota la propria voglia di fare, dedicando il proprio impegno anche all’interno delle commissioni del Club.

Si è trattato di una conviviale davvero intensa e importante, con una densità di eventi non consueta: il Presidente del Club San Giuliano ha voluto enfatizzare il fatto che questo sodalizio è in evoluzione e mira a fare sempre meglio e sempre di più per il proprio territorio, mettendosi al servizio della comunità e delle persone, come del resto ogni rotariano è chiamato a fare.

Nessun commento:

Posta un commento