La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

venerdì 20 marzo 2015

Il pianista Matei Bucur Mihăescu in concerto a Venezia

COMUNICATO STAMPA

IL PIANISTA MATEI BUCUR MIHĂESCU IN CONCERTO A VENEZIA

Sabato, 21 marzo 2015, ore 17:30, presso il Palazzo Albrizzi di Venezia (Cannaregio 4118) l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia in partenariato con l’Associazione Culturale Italo–Tedesca di Venezia organizzerà il secondo concerto ENESCU 60. Il recital sarà sostenuto dal giovane pianista e compositore Matei Bucur MIHĂESCU. In programma musiche di George ENESCU e Matei Bucur MIHĂESCU.

L’evento si avvale del sostegno finanziario dell’Istituto Culturale Romeno di Bucarest e rientra nella strategia dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia per la promozione dell’opera del grande violinista, compositore e direttore d’orchestra George Enescu attraverso una serie di concerti organizzati in occasione del 60° anniversario dalla morte.

MATEI BUCUR MIHĂESCU – giovane pianista, compositore e direttore d’orchestra di musica classica (classe 1995, ha da poco compiuto 20 anni), ritenuto “il bambino prodigio della musica classica romena contemporanea”, affermato e riconosciuto come tale – un talento musicale complesso e d’eccezione, sia nell’arte interpretativa, che in quella componistica. È studente universitario presso l’Università Nazionale di Musica di Bucarest – sezione direttore d’orchestra – e presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bucarest; per la sua straordinaria virtuosità, sia nell’ambito della musica, che in quello della cultura generale, Matei Bucur Mihăescu è stato vincitore per due anni consecutivi del Premio d’eccellenza del Liceo “George Enescu” di Bucarest.

Come pianista, il suo repertorio ripercorre oltre 400 anni di musica, e consiste in vari brani con un elevato livello di complessità tratti dai capolavori dei compositori classici, moderni e contemporanei. Come compositore conta oltre 80 proprie creazioni musicali per pianoforte, orchestra, coro e varie formule strumentali che sono state interpretate da grandi musicisti su palcoscenici di prestigio (orchestre, gruppi corali, solisti) e sotto la direzione di grandi direttori d’orchestra. La stagione musicale 2010 dell’Orchestra da Camera della Radiodiffusione Romena e del Coro della Radiodiffusione Romena è stata aperta con un’integrale componistico di Matei Bucur Mihăescu; nel 2008 ha fondato la propria orchestra da camera CaMMerata (con due M da Matei Mihăescu) e nel 2010 il quartetto MATEO, considerato sin dal suo esordio un quartetto d’eccezione, sia per la formula strumentale (clavicembalo/pianoforte, flauto, oboe, fagotto), sia per il repertorio affrontato; nel 2011 esordì come direttore della propria orchestra con la quale sostenne la stagione musicale permanente “CaMMerata” (sui palcoscenici del Teatro Nazionale dell’Operetta “Ion Dacian” e dell’Opera Nazionale di Bucarest); prese parte, in qualità di compositore e direttore della propria orchestra CaMMerata, alle edizioni 2011 e 2013 del prestigioso Festival Internazionale “George Enescu”; sono stati realizzati tre CD che contengono brani per pianoforte solo nella sua interpretazione, valorizzando in un’accurata interpretazione aspetti della creazione musicale universale o composizioni personali; sono stati finora pubblicati, presso la Casa Editrice Musicale di Bucarest, tre quaderni di musica che raccolgono brani per pianoforte solo tratti dalle composizioni di Matei Bucur Mihăescu. Dal 2010 organizza il Concorso d’Interpretazione Matei Bucur Mihăescu – concorso giunto alla 6° edizione e che riunisce sezioni come: interpretazione pianistica, musica da camera, canto classico e musica leggera.

Per la sua vivacità nel campo dell’arte interpretativa per pianoforte e per le sue ottime composizioni musicali, Matei Bucur Mihăescu ha ottenuto alcuni premi e riconoscimenti: il Trofeo della Casa di produzione Rollywood per musica, il Premio d’eccellenza dell’Unione degli Interpreti, Coreografi e Critici Musicali della Romania, il titolo di “piccolo ambasciatore della cultura romena all’estero” conferito dal Ministero degli Affari Esteri della Romania e dall’Associazione Amici del Corpo Diplomatico, il Diploma d’eccellenza per il suo notevole contributo nel campo della creatività e dell’interpretazione musicale conferito dal ministro della pubblica istruzione, della ricerca, della gioventù e dello sport; il giovane musicista è vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali d’interpretazione musicale; nel 2010, il Liceo artistico–musicale “George Enescu” di Bucarest ha fondato e conferito il Premio per l’interpretazione pianistica “Matei Bucur Mihăescu”; è stato beneficiario di una borsa di studio a Vienna e ha seguito corsi con rinomati musicisti in Austria, Germania, Russia, Giappone e Israele.

Organizzatori: Istituto Culturale Romeno di Bucarest e Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia
In partenariato con: Associazione Culturale Italo-Tedesca di Venezia
Ingresso libero fino esaurimento posti disponibili. Per informazioni: 041 522 54 75

Responsabile progetto: MIHAI STAN
Tel. +39.041.5242309; mail. mihai.stan@icr.ro
ISTITUTO ROMENO DI CULTURA E RICERCA UMANISTICA DI VENEZIA

Nessun commento:

Posta un commento