La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

sabato 11 aprile 2015

Cioran e l'Occidente. Utopia, esilio, caduta‏


COMUNICATO STAMPA

Cioran e l'Occidente. Utopia, esilio, caduta
16 - 17 aprile 2015

Venti anni dopo la morte di Emil Cioran (1911-1995), l’Università degli Studi di Trento, Facoltà di Lettere e Filosofia, 16 - 17 aprile 2015, organizza il convengo internazionale di studi "Cioran e l'Occidente. Utopia, esilio, caduta", dedicato al filosofo romeno, una delle figure più rappresentative della vita culturale europea del secolo scorso.
L’iniziativa si vuole una continuazione del convengo "Cioran in Italia" organizzato il 10 novembre 2011 presso l’Accademia di Romania a Roma, in occasione del centenario della nascita di Emil Cioran (1911-1995), i cui atti sono raccolti nel volume "Cioran in Italia" (Aracne Editrice, 2012). Figura tra le più rappresentative della scena culturale europea del secolo scorso. Cioran è senza dubbio uno dei più importanti teorici del Novecento, speculativo tra i più profondi, autorevole metafisico, insieme a Martin Heidegger e a Karl Jaspers, anche se, a differenza di Heidegger e Jaspers, Cioran non è mai stato un filosofo di professione, un accademico, un docente universitario, quanto piuttosto un pensatore privato, un libero scrittore. Il convegno "Cioran e l'Occidente. Utopia, esilio, caduta" ha una partecipazione internazionale, che riunisce studiosi da Francia, Italia e Romania.

Responsabili scientifici: Fabrizio Meroi e Paolo Vanini
Comitato Scientifico: Aurélien Demars, Bruno Pinchard, Mihaela Stanisor
Partecipanti romeni:
Mihaela-Gentiana Stănişor (Universitatea din Sibiu «Lucian Blaga») - "Cioran entre l'Orient et l'Occident. L'exil du moi et du mot"
Horia Patraşcu (Universitatea din Iaşi «Alexandru Ioan Cuza») - "The light of lucidity: the therapeutical virtues of anti-utopia"
Amelia Natalia Bulboaca (Università di Milano) - "L'antropologia filosofica negli scritti giovanili di Cioran"
Ionut Chelariu (Pontificio Ateneo di Roma «Sant'Anselmo») - La domanda metafisica secondo E. Cioran


PROGRAMMA

Giovedì 16 aprile
Presiede e introduce: PAOLO TAMASSIA (Università di Trento)
9.30 Saluti istituzionali FULVIO FERRARI (Direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia)
MASSIMO GIULIANI (Coordinatore dell'Ambito didattico di Filosofia)
10.00 FABRIZIO MEROI (Università di Trento) Cioran e l'Occidente. Introduzione ai lavori
10.15 AURÈLIEN DEMARS (Université Lyon 3 «Jean Moulin», Université de Limoges) Le mal de l'histoire selon Cioran
Pausa
11.15 MIHAELA STĂNIŞOR (Universitatea din Sibiu «Lucian Blaga») Cioran entre l’Orient et l’Occident. L’exil du moi et du mot
12.00 GIOVANNI ROTIROTI (Università di Napoli «L’Orientale») L’altro specchio della libertà: Emil Cioran e Gherasim Luca
Pausa
15.30 SARA DANIÈLE BÉLANGER-MICHAUD (Cégep de Saint Laurent, University of Toronto) Les anges ‘mineurs’ de l’histoire: utopie et post-utopie chez Cioran et Volodine
16.15 AMELIA NATALIA BULBOACA (Università di Milano) Caduta e destino: l’antropologia filosofica di Emil Cioran
Pausa
17.15 HORIA PATRASCU (Universitatea din Iasi «Alexandru Ioan Cuza») The light of lucidity: the therapeutical virtues of anti-utopia
18.00 MATTIA LUIGI POZZI (Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) Un giro di valzer tra le belve: storia e rivolta in Stirner e Cioran

Venerdì 17 aprile
Presiede FABRIZIO MEROI (Università di Trento)
9.30 BRUNO PINCHARD (Université Lyon 3 «Jean Moulin») Le «Notschrei» de Cioran: Cioran face à Zarathoustra
10.15 SILVANO ZUCAL (Università di Trento) La nascita maledetta e la ‘gnosi atea’ di Cioran
Pausa
11.15 ANTONIO DI GENNARO (Napoli) La svolta della disperazione: Emil Cioran e la storia
12.00 MASSIMO CARLONI (Ancona) Il riso liberatore di Cioran
Pausa
Presiede BRUNO PINCHARD (Université Lyon 3 «Jean Moulin»)
15.30 IONUT CHELARIU (Pontificio Ateneo di Roma «Sant'Anselmo») La domanda metafisica secondo E. Cioran
16.15 PAOLO VANINI (Università di Trento) Cioran, Saturno e la Repubblica dei futili
17.00 Tavola rotonda in occasione della pubblicazione dei volumi: Tempo e destino nel pensiero di E. M. Cioran, di Renzo Rubinelli; E.M. Cioran, Ineffabile nostalgia. Lettere al fratello (1931-1985), a cura di Massimo Carloni. Partecipano Franceso Ghia, Irene Zavattero, Alessandro Palazzo. Saranno presenti autore e curatore.
20.00 «Cioran e la fuga dal tempo» Concerto pianistico del duo LEONARDO ZUNICA e MARIA ALA-HANNULA

Segreteria organizzativa
Antonella Neri
antonella.neri@unitn.it
tel. +39 0461 281777

Nessun commento:

Posta un commento