La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

domenica 12 aprile 2015

Oggi si festeggia la Pasqua nella comunità romena di Sanremo: usanze e piatti tipici


La Pasqua è passata da una settimana per i cattolici, ma si festeggerà domani per i cristiani ortodossi, che seguono l’antico calendario giuliano.

Dopo una Quaresima di digiuno a base di verdura, domani la folta comunità romena di Sanremo festeggerà la Pasqua secondo la tradizione, nella chiesa retta da Padre Claudiu Mihai, in corso Cavallotti.

 Le “uova rosse” sono una tradizione molto importante nella cultura pasquale rumena. Secondo la leggenda mentre i Farisei festeggiavano la morte del Cristo, avrebbero pronunciato con scherno queste parole: “ quando questo gallo di cui ci nutriamo riprenderà a volare, e le uova sul nostro desco diventeranno rosse, allora risusciterà Gesù”. Al termine di questa frase, le uova diventarono rosse e il gallo cominciò a svolazzare.

 Si dice inoltre che i bambini, nel giorno di Pasqua, si debbano lavare il viso con acqua nella quale sia stato immerso un uovo tinto di rosso e un soldo d’argento.

 La Pasqua della comunità di Sanremo verrà festeggiata nella chiesa romeno-ortodossa, dove i fedeli prenderanno parte al pranzo offerto nel cortile della Parrocchia: un momento per riunire tutte le famiglie di questa importante comunità.

 Ecco, secondo le antiche tradizioni da cosa è composto un menù tipico della Pasqua rumena:

 Musacá: specialità di carne di maiale trita e speziata con aglio e peperoncino

 Passatura: pietanza a base di lardo verze e cipolle

 Mititei o Mici: polpette di carne di forma cilindrica di carne di vacca (talvolta mescolata con maiale o pecora) condita con aglio e pepe nero (a volte peperoncino)e una spezia locale chiamata Cimbru.
Sono cucinati sulla griglia e possono essere serviti con senape, o con altre salse locali.

 Ciorbă: minestra o zuppa, preparata con ingredienti diversi, soprattutto verdure.

 Sarmale: involtini di fogli di verza o di vite farciti con macinato di carne di maiale, riso, più altre verdure e sapori.

 Cozonac: dolce tipico natalizio dalla forma parallelepipeda ripieno di canditi, noci e cacao.

 Tutto è pronto per una Buona Pasqua o, meglio Paște fericit!!!

 Fonte:Sanremo News

Nessun commento:

Posta un commento