La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

martedì 17 novembre 2015

Pallanuoto: Siracusa, termina il collegiale della U17 femminile romena

Lunedì 9 Novembre 2015

Le ragazze di coach Vlad Hagiu hanno assistito al match di serie A1 maschile

Si è concluso ieri, dopo una settimana di allenamenti con l’Ortigia rosa e con i ragazzi delle giovanili biancoverdi, il common training che la Nazionale rumena Under17 ha svolto alla “Cittadella dello Sport” di Siracusa. Sabato pomeriggio, inoltre, le giocatrici di Vlad Hagiu, insieme a tutto lo staff di accompagnatori, hanno assistito al match di serie A1 tra i biancoverdi e la Pro Recco.
Grande entusiasmo, quindi, è stato espresso dall’indimenticato campione rumeno, capocannoniere dell’Ortigia degli anni ’90, che ha scelto Siracusa per iniziare il suo percorso alla guida della sua giovane rappresentativa. "A Siracusa sono come a casa - ha dichiarato il tecnico. Sapevo di trovare accoglienza, calore, amicizia e sapevo anche che le mie ragazze avrebbero potuto sostenere una settimana di proficui allenamenti. Il confronto con la squadra femminile dell'Ortigia e con i giovani del vivaio è stata una importante occasione di crescita e di esperienza per le mie giovani atlete. Ho già chiesto ai dirigenti di settore della mia Federazione di inserire la settimana a Siracusa nel calendario delle prossime stagioni. Il clima e le bellezze della Città hanno creato entusiasmo e voglia di tornare e lo dico con un nodo alla gola, partendo già col desiderio di riabbracciare al più presto tutti gli amici siracusani che porto nel cuore".
Il tecnico rumeno si è soffermato anche sull'incontro di A1 maschile tra Ortigia e Recco: "Il Recco è la squadra più forte del mondo e lo ha dimostrato. Le mie ragazze sono state entusiaste di assistere ad un simile incontro ed hanno avuto la fortuna di fermarsi dopo la partita con i giocatori più forti della pallanuoto internazionale, per foto ed autografi. L'Ortigia ha disputato un grande match e sono certo che meriti la massima serie. Ho riconosciuto in questi ragazzi la stessa grinta e lo stesso amore per i colori sociali che si vivevano negli anni in cui c'ero anch'io e questo è il valore aggiunto di questa gloriosa società".
"Sono felice di poter contribuire al lavoro di un caro amico come Vlad Hagiu - ha invece dichiarato il Presidente Vancheri. Abbiamo trascorso una settimana di proficua attività, ma, soprattutto, di grande intensità emotiva. Vlad è innanzitutto un grande amico di Siracusa, dell'Ortigia e personale per molti di noi. Gli auguro tutto il successo che merita. Le nostre porte sono sempre aperte per lui, così come per gli innumerevoli atleti e tecnici che hanno militato nell'Ortigia e che sono sparsi in tutto il mondo a rappresentare la pallanuoto che conta".
Soddisfazione, infine, è stata espressa anche dal tecnico dell’Ortigia rosa Valentina Ayale, che ha così avuto modo di far disputare alle sue ragazze dei test importanti in vista dell’inizio della stagione di A2. “Giocare è sempre utile, soprattutto in questo momento di preparazione – ha detto l’allenatrice romana. Le ragazze rumene, a mio avviso, stanno lavorando bene e sono sicura che cresceranno tanto. Le amichevoli giocate contro di loro sono servite anche per conoscere un po’ meglio i miei nuovi innesti. Mi è piaciuto l’atteggiamento e l’attenzione che avevo chiesto alle mie giocatrici e sono contenta di questa settimana di allenamenti. A mister Hagiu, infine, faccio il mio in bocca al lupo e l’invito a tornare ad allenarci insieme quanto prima”.

Fonte: SportdelGolfo

Nessun commento:

Posta un commento