La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

sabato 9 aprile 2016

Festa per i rumeni di Prato alla parrocchia dell'Ascensione

 Protagonista sarà il cantante e shomwan Catalin Crisan, nome sconosciuto agli italiani ma vera stella canora in Romania

PRATO. Un regalo a tutti i rumeni presenti a Prato, un pomeriggio di festa per vincere la nostalgia di casa grazie alla forza della musica. Don Petre Tamas, sacerdote nato in Romania ma pratese d’adozione e parroco di San Pio X alle Badie, ha organizzato per questa domenica, 10 aprile, uno spettacolo pensato per i tanti connazionali che vivono in città. E lo ha fatto invitando un ospite d’eccezione: il cantante e showman Catalin Crisan. Agli italiani questo nome non dirà nulla, ma si tratta di uno degli artisti più conosciuti in patria. In più di 25 anni di carriera Crisan ha eseguito e composto oltre 400 canzoni, esibendosi nei teatri di tutto il mondo. Ha condotto molte trasmissioni televisive ed è considerato un talento naturale al pianoforte.

 L’appuntamento è in programma domenica prossima alle 16 nei locali della parrocchia dell’Ascensione al Pino in via Galcianese. Secondo don Petre sono attese non meno di trecento persone. «Ho voluto promuovere questo evento per dare conforto e sollievo alla comunità rumena di Prato – spiega il parroco di San Pio X – sarà un momento di gioia da condividere insieme per ricordare chi siamo e da dove veniamo. Queste iniziative servono a incontrarci e a non dimenticare le nostre radici. Catalin Crisan è un amico – aggiunge don Petre – e gli sono grato per aver accettato il mio invito. È venuto qui in Italia per noi, ripartirà per Bucarest subito dopo l’esibizione. Ci ha fatto davvero un bel regalo».

Festa e concerto sono a ingresso libero e aperti a tutti gli interessati.

Fonte:Il Tireno

Nessun commento:

Posta un commento