La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

sabato 9 aprile 2016

La cultura valbormidese a confronto con il mondo rumeno: scambio culturale al liceo Calasanzio

Tre studenti del Linguistico e una del Classico, si recheranno in Romania dove resteranno dal 10 fino al 17 aprile.

La cultura, la lingua e la tradizione italiana, in particolar modo quella valbormidese, a confronto con il mondo linguistico e culturale rumeno. Tutto ciò è stato reso possibile grazie a uno scambio culturale che sta avendo luogo nel mese di aprile e che vede protagonisti, per la prima volta, insieme al liceo Calasanzio di Carcare i licei rumeni di Sacele - Brasov.

Proprio in questi istituti superiori della terra di Dracula, infatti, grazie al Console onorario d’Italia per i distretti di Brasov e Covasna, Emanuele Bagnasco sono stati attivati corsi opzionali e curricolari di lingua italiana, atti a favorire gli scambi interculturali tra studenti. E il liceo Carcarese ha accettato con entusiasmo di sottoscrivere un accordo di collaborazione con queste scuole che ha previsto la permanenza in Val Bormida di quattro studenti più il preside e il console onorario Bagnasco, per la settimana iniziata il 29 marzo e conclusasi il 5 aprile. Ora sarà la volta di quattro studentesse del Calasanzio, tre del Linguistico e una del Classico, di recarsi in Romania dove resteranno dal 10 fino al 17 aprile.

Spiega la professoressa Bruna Giacosa, responsabile del progetto per il Calasanzio: “Per tutto il periodo in cui sono stati qui i ragazzi rumeni, oltre ad essere ospitati da famiglie italiane, sono stati coinvolti in numerose iniziative: hanno visitato Genova, Savona, la scuola di ceramica ad Albisola, il tempio Indù di Vispa, il museo del Vetro di Altare. Il loro preside, il professor Munteanu del liceo G. Moroiano di Sacele ha tenuto in lingua rumena, con traduzione in italiano, una conferenza sull'affascinante regione della Transilvania”.

Ora tocca al Calasanzio recarsi in Romania: tra le varie iniziative previste, una conferenza incentrata sulla letteratura, l'arte e la cultura italiana.

Fonte:Savona News

Nessun commento:

Posta un commento