La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

martedì 31 maggio 2016

Si consacra la chiesa di S. Anastasio rimessa a nuovo

Lunedì, 30 Maggio 2016

Giovedì (2 giugno) alle 8 sarà ufficialmente consacrata la chiesa ortodossa romena di Sant’ Anastasio, parrocchia di Sant’Antonio il Grande. La chiesa ha subito importanti lavori di restauro interno per 10 mesi, dall’estate del 2011 alla primavera del 2013, ad opera di un gruppo di lavoro romeno che ha completamente riempito le pareti e il soffitto con pitture ad olio grasso su magro con raffigurazioni di scene della vita di Gesù e di autorità religiose. In questi 3 anni la chiesa ha continuato a svolgere le sue celebrazioni, ma attendeva la consacrazione ufficiale in presenza di Iosif Pop, arcivescovo e metropolita della metropoli ortodossa romena dell'Europa occidentale e meridionale.

Insieme a lui saranno presenti altri 4 vescovi, Laurentiu Streza dalla Romania, Siluam Span capo della diocesi ortodossa romena d'Italia, Timotei Lauran vescovo degli ortodossi romeni di Spagna e Portogallo Justin Hodea vescovo ausiliare di Maramures, provincia della Romania, colui che 14 anni fa ha proposto i lavori di restauro al parroco della chiesa di Sant’Anastasio Liviu Marina Fit.
La celebrazione di consacrazione della chiesa inizierà alle 8 e vedrà la presenza delle autorità civili e religiose lucchesi come il sindaco Alessandro Tambellini, il presidente della provincia Luca Menesini, l'arcivescovo Italo Castellani, e altri 25 vescovi ortodossi provenienti da tutto il mondo. Dopodichè si proseguirà con la divina liturgia e i saluti dell’ambasciatore romeno in Italia, l’ambasciatore della Santa Sede e il console generale romeno di Bologna.
Nella giornata delle consacrazione la chiesa sarà gremita di fedeli ortodossi romeni, più di 100 quelli della provincia di Lucca, e chiunque voglia assistere alla celebrazione. In occasione die questo evento importante sarà possibile visitare l’intera chiesa, compreso l’altare, vietato alle donne, che normalmente rimane chiuso al pubblico.
Valentina Polieri

Fonte: Lucca in Diretta

Nessun commento:

Posta un commento