La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

sabato 3 dicembre 2016

Festa della comunità rumena ad Aosta

Sofia Vicoveanca

Appuntamento domenica 4 dicembre alle 14.30 al Teatro Giacosa di Aosta.
La Comunità rumena in Valle d’Aosta sarà in festa domenica 4 dicembre al Teatro Giacosa. Ogni anno, all'inizio di dicembre, in Romania si celebra la Festa nazionale che ricorda la formazione, il 1° dicembre 1918, dello stato nazionale romeno moderno. Ad Aosta arriverà un’artista molto nota fra i suoi concittadini, la cantante di musica tradizionale popolare Sofia Vicoveanca e il gruppo folcloristico Vatra di Torino. L'appuntamento è dalle 14.30.
Sofia Vicoveanca nasce il 23 settembre 1941 nel comune di Toporauti, provincia di Cernauti, Romania (attualmente Ucraina) passando l'infanzia in Vicovul de Jos. Ha studiato alla scuola popolare di arte a Suceava, e nel 1959 debutta come cantante di musica popolare nell’ensemble di canto e balli “Ciprian Porumbescu'' a Suceava. Nel 1965 esce il suo primo cd e dal 1998 diventa cantante dell’ensemble Rapsozii Botosanilor.
Il costo dell’entrata è di 15 euro per adulto e 10 euro per ogni bambino che occupa un posto, costo che copre le spese del teatro, suono, l'artista e il gruppo.
La comunità rumena in Valle d'Aosta ha come finalità la promozione di iniziative culturali e di azioni che favoriscano il dialogo interculturale e la cooperazione tra i cittadini rumeni presenti sul territorio, le Istituzioni ed i cittadini italiani. L’obiettivo è di mantenere vivo lo spirito rumeno, valorizzando la cultura, la storia e le tradizioni in tutte le sue espressioni per promuovere la vera immagine della Romania.

02/12/2016

Fonte: AostaSera

Nessun commento:

Posta un commento