La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

martedì 4 aprile 2017

Finale Ligure: Neacsu in mostra a Santa Caterina

Una delle opere di Constantin Neacsu

SAVONA. Settanta opere, scelte fra le molte realizzate durante il suo soggiorno italiano, esposte da sabato a Finale Ligure dall’ artista rumeno Constantin Stan Neacsu. La personale, dal titolo: “Esperimenti” inaugurata nell’ Oratorio dei Disciplinanti, presso il Complesso Monumentale di Santa Caterina a Finalborgo.
Nato il 27 luglio 1952 a Bran (nel distretto di Brasov) in Romania, nella regione storica della Transilvania, è giunto per la prima volta in Liguria nel 2010. Affascinato, come tanti altri artisti stranieri prima di lui, della qualità artistica e della cultura italiana, oltre che dal clima e dalla buona cucina, si è trasferito con la moglie dapprima a Pietra Ligure e quindi a Garlenda, nell’ entroterra albenganese.

Dopo aver seguito gli studi presso il Liceo d’Arte di Targu Mures, nel 1975 si è laureato in pittura all’ Università di Belle Arti di Cluj-Napoca. Sempre in Romania ha insegnato Discipline Artistiche per molti anni e nel frattempo, attraverso un rigoroso iter richiesto dal suo Paese, ha ottenuto il riconoscimento di Artista Professionista, divenendo membro dell’UAP (Unione degli Artisti Plastici della Romania).

La sua arte, grazie alla particolare tecnica in costante evoluzione, ha suscitato sin dall’inizio anche in Italia grande interesse fra i critici, gli intenditori ed i media, che in più occasioni hanno realizzato interessanti interventi e servizi tematici sul suo lavoro.

Il compianto critico ingauno Aldo Ghidetti scrisse di lui:”Per Constantin Neacsu ciò che importa non è tanto il bello in se stesso, quanto l ‘arte, quanto la suprema armonia e la disarmonia dei colori e delle sfumature. Constantin modella e rimodella continuamente, diciamo così, i suoi mosaici sempre diversi perché ama la vita piena di arte, di musica, di bellezza. E non e poco dopo le distruzioni, e le devastazioni che sono state operate dal, e nel mondo moderno”.
Per avere maggiori informazioni sull’artista è possibile visitare il sito www.neacsuart.ro

La mostra, organizzata con il patrocinio del Comune di Finale Ligure insieme a vari sponsor ed al circolo culturale Associazione Amici nell’ arte, presieduta da Carmen Spigno, resterà aperta fino al 30 aprile, con il seguente orario: dal martedì alla domenica, dalle ore 15 alle ore 20. L’ingresso è libero.
CLAUDIO ALMANZI

Fonte: Liguria Notizie

Nessun commento:

Posta un commento