La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

sabato 2 dicembre 2017

Tutto pronto per la festa nazionale della Romania

Viterbo - Il centro storico visto dall'alto
Viterbo - Appuntamento domenica 3 dicembre dalle 14 alle 22 - Organizzati collegamenti da Montalto e Tuscania

Viterbo – Festa nazionale della Romania, domenica 3 dicembre, dalle 14 alle 22, nella palestra della parrocchia Murialdo. Ogni anno, all’inizio di dicembre si celebra la festa nazionale della Romania, che ricorda la formazione, il 1 dicembre 1918, dello stato nazionale romeno moderno.

Per l’occasione la comunità italo-rumena di Viterbo ha anche organizzato un autobus per andare e tornare con partenza da Montalto e Tuscania.

Dopo la partecipazione del piccolo regno della Romania alla prima guerra mondiale, nel 1918, le regioni storiche nelle quali i romeni formavano la maggioranza della popolazione – la Bessarabia, la Bucovina e la Transilvania – decisero la loro unione con la Romania.

Oggi questa festa è ancora più ricca di significato anche perché questo giorno ha riacquisito la sua importanza storica dopo la caduta del regime totalitario di Ceausescu.

Dal 1991, il primo dicembre è ridiventato la festa nazionale del popolo romeno.

La Festa nazionale della Romania è molto sentita anche dalla comunità romena presente in Italia e, su proposta del presidente della “Comunità italo-rumena di Viterbo”, Monica Tobias, verrà celebrata anche domenica 3 dicembre con uno spettacolo musicale in cui saranno ospiti personalità di spicco della musica tradizionale popolare e del mondo dello spettacolo romeno quali Gabi Jugaru, Gigi Coaciu Făgărășeni, Ionica Stan, Dana De La Victoria e Veta Biriș.

22 novembre 2017

Fonte: TusciaWeb

Nessun commento:

Posta un commento