La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

venerdì 30 marzo 2018

Cosenza: Il Console rumeno Tanase in visita alla Questura e in Prefettura


COSENZA – 29 mar. - Nella tarda mattinata di ieri il Console generale di Romania, Lucretia Tanase, accompagnata dal Console Dan Stefanesa, del Consolato Generale di Romania in Italia con sede a Bari, si è recata in visita alla Questura di Cosenza. Accolta dal Questore della Provincia di Cosenza, Giancarlo Conticchio, ha incontrato una numerosa rappresentanza di dirigenti, funzionari e personale della Polizia di Stato in servizio alla Questura. Durante l'incontro si sono consolidati i già ottimi rapporti di "amicizia" tra la Polizia di Stato e la Romania.

Rapporti indispensabili tenuto conto della nutrita comunità di rumeni residenti nella provincia di Cosenza. La Provincia di Cosenza da sempre risulta essere meta di molti migranti provenienti dalla Romania, che, come è stato ribadito durante l'incontro, è un paese appartenente all'Unione europea, con libera circolazione delle persone e delle merci. L'incontro, svoltosi in un clima sereno, si è concluso con l’assicurazione sia da parte del Questore che del Console Generale di Romania di continuare a mantenere reciproci rapporti di collaborazione.

LA VISITA IN PREFETTURA

Il Prefetto Gianfranco Tomao ha ricevuto ieri mattina in Prefettura il Console Generale di Romania, Lucretia Tanase accompagnato dal Console Dan Stefanesa. Il Console Tanase ha riferito al Prefetto Tomao che il Consolato Generale di Romania a Bari, operativo dal 1 ottobre 2017, è il primo Ufficio consolare di carriera della Romania nelle regioni del Mezzogiorno e nel corso dell’incontro sono stati affrontati i temi di maggiore attualità che interessano la comunità romena presente sul territorio cosentino. Il Prefetto ha sottolineato la forte coesione che anima i rapporti tra tutte le Istituzioni, un elemento ritenuto fondamentale per raggiungere i migliori risultati nella crescita e nello sviluppo locale anche in riferimento ad una sempre maggiore integrazione dei romeni che vivono e lavorano nel territorio provinciale nel rispetto della conservazione della loro identità culturale.

Fonte: MioComune.it

Nessun commento:

Posta un commento