La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza da casa.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate!

giovedì 15 marzo 2018

La comunità di Sant’Ambrogio a Milano accoglie il pellegrinaggio della comunità greco-cattolica romena presente in Italia


17 E 18 MARZO
I Greco-Cattolici Romeni in Sant’Ambrogio

Sabato nella Sala San Satiro convegno sul centenario dell’unione della Romania, domenica in Basilica Santa Messa all’inizio della quale l’arcivescovo Delpini rivolgerà il suo saluto

Locandina

La comunità di Sant’Ambrogio a Milano accoglie il pellegrinaggio della comunità greco-cattolica romena presente in Italia. È un segno vivo di quell’orizzonte ampio – “dalle genti” – indicato come tema sinodale alla Chiesa ambrosiana dall’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini.

Due gli appuntamenti: sabato 17 marzo, alle 18, in sala san Satiro, piazza Sant’Ambrogio 15), si tiene un convegno in occasione del Centenario dell’unione della Romania. Intervengono Ioan Aurel Pop (Rettore dell’Università Babes Bolyai – Cluj-Napoca), monsignor Virgil Bercea (Vescovo greco-cattolico di Oradea), George Bologan (Ambasciatore di Romania in Italia), Liviu Zapirtan (Ambasciatore di Romania presso la Santa Sede), Cesare Alzati (docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore) e Adrian Georgescu (Console generale romeno a Milano).

Domenica 18 marzo, alle 13.30, in Basilica, il Vescovo greco-cattolico di Oradea monsignor Virgil Bercea presiede la Santa Messa alla quale partecipa la comunità greco-cattolica presente in Italia. Concelebra monsignor Carlo Faccendini, Abate di Sant’Ambrogio. All’inizio della celebrazione l’arcivescovo Delpini rivolgerà il suo saluto.

PUBBLICATO MARTEDÌ 13 MARZO 2018

Fonte: Chiesa di Milano

Nessun commento:

Posta un commento