La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza dal paese natale.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Comunitatea Românească în Italia

Locul unde comunitatea românească se regăsește zilnic în știri, noutăți, mărturii, informații și sfaturi, pentru a nu uita rădăcinile și a trăi mai bine departe de țara natală. Informații utile pentru românii care trăiesc în Italia, despre oportunitățile pe care le oferă realitatea din jur și pentru a deveni cetățeni activi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate! Commenta gli articoli pubblicati!

mercoledì 17 settembre 2008

Trombetta: „E un rezultat de negândit pentru toţi”


Maurizio Trombetta. Un antrenor în culmea fericirii. Marţi seară, la meciul de debut al său în Liga Campionilor, dar şi al echipei sale în această competiţie, italianul a bifat o victorie de vis, 2-1 pe Stadio Olimpico, în faţa compatrioţilor săi de la AS Roma.
Imediat după meci, tehnicianul clujenilor s-a declarat extrem de mulţumit de jocul făcut de băieţii săi. „Din fericire, e adevărat. Am avut nevoie şi de noroc în munca pe care am făcut-o până acum. E un rezultat de negândit pentru noi. E cu atât mai frumos cu cât nimeni nu se gândea la un asemenea rezultat final. Am discutat cu Spalletti, e un moment dificil pentru el”, a declarat Maurizio Trombetta la finalul partidei. Totodată, victoria de pe Olimpico este o izbândă personală pentru fostul secund al lui Ioan Andone, contestat de la numirea sa încontinuu. „Am visat acest moment, mă gândeam să debutez aşa. Trebuie felicitaţi toţi cei de la CFR”, a conchis antrenorul campioanei.
Sursa: Antena 3 Sport.

1 commento:

Catalina ha detto...

Champions League - Favola Cluj, orgoglio rumeno
Eurosport - mer, 17 set 2008

La stampa rumena esalta la vittoria della squadra di Trombetta all'Olimpico di Roma


Il calcio romeno gonfia il petto: la vittoria del Cluj martedì sera allo Stadio Olimpico contro la Roma dei campioni del mondo Totti e De Rossi viene magnificata ed è vista come una sorta di riscatto dopo un lungo periodo di amarezza. Dopo la partita e il sorprendente e inatteso successo dei rumeni migliaia di tifosi sono scesi nelle strade per festeggiare fino a tarda sera. Anche i media hanno accolto con grande clamore la vittoria "storica" per 2-1 nel debutto nella Champions League.

"Il Cluj ha scritto la storia a Roma. Romania Magica", titola il quotidiano sportivo Gazeta Sporturilor, uno dei pochi giornali locali, che ha ritardato la chiusura per onorare la doppietta dell'argentino Culio "nella Città Eterna".

"Il Cluj è esploso in questa sua prima partecipazione alla Champions League", ha scritto il quotidiano Romania Libera. "I giocatori del Cluj sono scesi in campo senza paura e hanno approfittato del difficile inizio di stagione dei romani".

Il sito Onlinesport ha definito i giocatori del Cluj "eroi nello Stadio Olimpico" e il loro rendimento "il migliore risultato mai ottenuto da una squadra rumena in Champions League".

I vari canali televisivi hanno diffuso le immagini di festeggiamenti nei fanclub, e successivamente per le vie del centro della città. E nell'euforia della serata l'argentino Culio, grande protagonista dell'impresa con la sua doppietta all'Olimpico, ha espresso il desiderio di chiedere la cittadinanza romena e poter poi gareggiare con i colori della nazionale.

Il CFR Cluj è stato fondato nel 1907 ed è la seconda squadra dell'omonima città transilvana. Ha sempre militato nei campionati minori e solo recentemente è salito alla ribalta, quando è stato acquistato da Arpad Paszkany, importante uomo d'affari ungherese. La scorsa stagione ha vinto sia il campionato che la Coppa di Romania, un'impresa che mai era riuscita ad una squadra non di Bucarest.

La rosa ha creato molto scalpore in Romania. Infatti, il Cluj è l'unica squadra rumena ad avere solo una piccola minoranza di elementi "indigeni". Gran parte sono brasiliani, argentini e portoghesi, mentre in panchina siede un italiano, Maurizio Trombetta che è recentemente subentrato a Ioan Andone, esonerato a causa di un inizio di stagione sottotono.

Ora tutti sperano in una conferma contro il Bayern mercoledì prossimo a Bucarest, mentre Trombetta è convinto che il Cluj farà in Champions quello che fece il Chievo nel campionato italiano. Già è sulla buona strada.

Eurosport
http://it.eurosport.yahoo.com/17092008/45/champions-league-favola-cluj-orgoglio-rumeno.html

Posta un commento