Online dal 2008, con informazioni utili, in italiano e romeno, per i romeni che vivono in Italia. Online din 2008, cu informaţii utile, în română şi italiană, pentru românii care trăiesc în Italia.

La comunità romena si incontra e si racconta attraverso storie quotidiane, punti di vista, fatti di cronaca, appuntamenti e novità, per non dimenticare le radici e per vivere meglio la distanza dal paese natale.
Informazioni utili per i romeni che vivono in Italia, per conoscere le opportunità che la realtà circostante offre e divenire cittadini attivi.

Comunitatea Românească în Italia

Locul unde comunitatea românească se regăsește zilnic în știri, noutăți, mărturii, informații și sfaturi, pentru a nu uita rădăcinile și a trăi mai bine departe de țara natală. Informații utile pentru românii care trăiesc în Italia, despre oportunitățile pe care le oferă realitatea din jur și pentru a deveni cetățeni activi.

Bun găsit pe site! Benvenuto!

Comentează articolele publicate! Commenta gli articoli pubblicati!

giovedì 4 giugno 2009

Gli studenti comunitari possono iscriversi all’università come gli studenti italiani

Università: preiscrizioni chiuse, appuntamento ad agosto
Stop alle domande. Tra due mesi i consolati diranno chi è stato ammesso

3 giugno 2009 – Sabato scorso si è chiusa la prima fase della corsa alle università italiane degli studenti extraue residenti all’estero.

Le aspiranti matricole avevano infatti tempo fino al 30 maggio per presentare presso i nostri consolati le domande di pre-iscrizione, dopo aver scelto ateneo e corso di laurea sul sito del ministero dell’Università, che ha pubblicato tutti i posti disponibili. Adesso le domande saranno girate dai consolati alle università.

Agli studenti non rimane che aspettare agosto, quando i consolati pubblicheranno gli elenchi dei candidati che potranno venire a sostenere le prove di ammissione (un test di italiano è obbligatorio, poi ci sono gli esami per le facoltà a numero chiuso) e inizieranno a rilasciare i visti d’ingresso per l’Italia. Solo chi supererà le prove potrà immatricolarsi e mettersi in tasca un permesso di soggiorno annuale per studio.

Questa complicata procedura di preiscrizione non riguarda, comunque, gli studenti comunitari e quelli extracomunitari che già risiedono regolarmente in Italia. Questi possono infatti iscriversi all’università come se fossero studenti italiani.

L’incidenza degli studenti stranieri nelle università italiane è ancora molto bassa. L’ultimo Dossier immigrazione della Caritas riporta i dati dell’anno accademico 2006-2007, quando gli universitari provenienti dall’estero (tra comunitari ed extracomunitari) erano circa 47mila, il 2,6% del totale degli iscritti: un dato sensibilmente inferiore alla media Ocse, che supera il 7%.
EP
Fonte: Stranieri in Italia.

Nessun commento:

Posta un commento